L'evento

​Stagione teatrale, stasera in scena il monologo Lenòr​

A duecento venti anni dall’unica, fallimentare e preziosa rivoluzione della nostra storia, quella Partenopea del 1799

Attualità
Bisceglie sabato 12 gennaio 2019
di La Redazione
Nunzia Antonino
Nunzia Antonino © n.c.

Sono tre le coordinate di riferimento che qualificano la ripresa a Bisceglie, nel quadro della stagione teatrale promossa dal Comune e dal Teatro Pubblico Pugliese, del fortunatissimo lavoro che Nunzia Antonino (interprete e coautrice) e Carlo Bruni (regista e coautore insieme anche ad Enza Piccolo) hanno dedicato ad Eleonora de Fonseca Pimentel, rivoluzionaria napoletana del Settecento.

A duecento venti anni dall’unica, fallimentare e preziosa rivoluzione della nostra storia, quella Partenopea del 1799, nel mese della Memoria e quasi in perfetta coincidenza con il compleanno della Pimentel (13 gennaio), le Vecchie Segherie Mastrototaro, alle 20,30, di sabato 12 gennaio, ospitano Lenòr: un monologo teatrale che ha collezionato centinaia di repliche, folte schiere di fans, raccogliendo lusinghiere affermazioni in tutt’Italia e in festival internazionali come quello di Arzo in Svizzera o di Cracovia in Polonia.

Portoghese d’origine, napoletana d’adozione, Eleonora de Fonseca Pimentel fu poetessa, scrittrice e una delle prime donne giornaliste in Europa. Protagonista nei moti del ‘99, condusse un’esistenza esemplare, appassionata e faticosa, che lo spettacolo rievoca sapientemente portando in scena la stessa protagonista. Ne deriva una testimonianza in prima persona struggente, di grande impatto emotivo, ispirata dalle voci di illustri ammiratori come: Benedetto Croce, Enzo Striano, Dacia Maraini, Susan Sontag, Maria Antonietta Macciocchi.

Gli straordinari sommovimenti che stanno mutando il profilo del mondo arabo, la crescente indignazione che anima i movimenti europei, il disagio che attraversa l’Italia, disegnano un panorama in cui la storia di questa donna sembra collocarsi perfettamente. Eleonora combatte sino al patibolo la volgarità e l’inganno, l’ignoranza e la barbarie. Raccontarla significa non solo rendere omaggio a una grande antenata, ma invitarla a guidarci ancora sul sentiero di questo tempo difficile. Botteghino aperto negli orari di programmazione cinematografica al Politeama Italia e un’ora prima della rappresentazione presso le Vecchie Segherie Mastrototaro.

sabato 12 gennaio 2019 ore 20,30
VECCHIE SEGHERIE MASTROTOTARO
una iniziativa realizzata in collaborazione con Linea d’Onda
2019/1799
in memoria della Rivoluzione Napoletana del 1799
Diaghilev
LENÒR

di Enza Piccolo, Nunzia Antonino e Carlo Bruni
dedicato a Eleonora de Fonseca Pimentel
con Nunzia Antonino

regia Carlo Bruni

abito Luigi Spezzacatene per Artelier

Lascia il tuo commento
commenti