La novità

"Calici nel Borgo Antico", due serate speciali di degustazione anticipano la nuova edizione

Intanto lunedì 29 la cerimonia di consegna attestati al Circolo Unione nell'ambito del progetto “SoGNALIBRI”:

Attualità
Bisceglie lunedì 29 novembre 2021
di La Redazione
Calici nel Borgo Antico 2019 - archivio
Calici nel Borgo Antico 2019 - archivio © n.c.

Si svolgerà lunedì 29 novembre alle ore 18.30 presso il Circolo Unione di Bisceglie la cerimonia di consegna attestati per tutti gli studenti che hanno partecipato alla prima edizione del progetto i “SoGNALIBRI”, percorso di avvicinamento alla lettura e di incontro con le professioni culturali patrocinato dall’Università Luiss “Guido Carli” e promosso dall’Associazione "Borgo Antico”.

Nel corso della serata interverranno il dott. Sergio Fontana, Presidente di Confindustria Bari e Bat, le prof.sse Francesca Preziosa e Cinzia Bombini, tra i tutor del progetto, il prof. Luciano Gigante, referente del progetto, e il dott. Sergio Silvestris, presidente di Associazione “Borgo Antico”. Sarà previsto anche un contributo video della dott.ssa Loredana Capone, presidente del Consiglio Regionale della Puglia, tra i principali sostenitori del progetto “SoGNALIBRI”. 

Elena Prascina, alunna del Liceo Classico “De Sanctis” di Trani, e Gabriele Di Terlizzi, dell’IISS “Dell’Olio” di Bisceglie, racconteranno inoltre al pubblico l’esperienza vissuta durante la Summer School della Luiss “Guido Carli”, a cui hanno potuto partecipare grazie alle due borse di studio messe a disposizione da Luiss e Associazione “Borgo Antico”. 

Gli attestati saranno rilasciati a tutti i partecipanti del progetto, che ha coinvolto decine di ragazzi e ragazze di scuole medie e superiori in un ciclo di dieci incontri da maggio ad agosto. Il progetto “SoGNALIBRI” ha offerto loro la possibilità di incontrare direttamente autori, librai, operatori culturali ed editori, ma anche di diventare veri e propri protagonisti del festival “Libri nel Borgo Antico”, moderando autori e partecipando attivamente all’organizzazione dell’evento letterario, tra i più importanti di Puglia. 

Partner del progetto “SoGNALIBRI” sono Fondazione SECA, Fondazione Vincenzo Casillo, Orizzonti Futuri Onlus e il Club della Cultura di Confindustria Puglia.

La nuova edizione di “Calici nel Borgo Antico”, in programma dal 3 al 5 dicembre a Bisceglie, amplia la propria tradizionale offerta, allargandone il profilo nei contenuti e nei luoghi. L’obiettivo è quello di raccontare la storia che sta dietro ad ogni vino attraverso la voce dei suoi produttori o di appassionati degustatori, stimolando nuove emozioni e sensazioni. La storia di un vino è spesso la storia di donne e uomini coraggiosi che hanno compiuto scelte di vita e di “vite”, per le quali è sempre richiesto un impegno di grande sacrificio, reso sostenibile da una passione smisurata. 

L’iniziativa “Calici Oltre il Borgo Antico” propone al pubblico due serate speciali in alcuni dei ristoranti biscegliesi più qualificati, per la prima volta al di fuori delle mura del centro storico, in cui menù pensati appositamente per l’occasione esalteranno la produzione enologica dell’azienda protagonista di ciascuna serata: lo chef diventerà il sarto del vino, ideando abbinamenti in grado di creare ricchezza e profondità di gusto.

Due gli appuntamenti enogastronomici che, di fatto, apriranno la prossima edizione di “Calici nel Borgo Antico”: il primo si terrà martedì 30 novembre presso il ristorante “Brezza Marina”, con l’azienda vinicola “Angiuli Donato” di Adelfia, il secondo sarà invece ospitato mercoledì 1° dicembre dal ristorante “da Cosimino”, che vedrà protagonista i vini di “Leonardo Pallotta” di San Severo. Quest’ultima serata sarà raccontata ed arricchita dal Produttore e dal maestro assaggiatore di formaggi Antonio Fracchiolla. 

Info e prenotazioni per la prima serata: 3466696564. Info e prenotazioni per la seconda serata: 0808976335. I menù delle due serate sono consultabili sulla pagina Facebook di Calici nel Borgo Antico. Si accede ai ristoranti muniti di Green Pass, come da vigenti normative anti-Covid.

Lascia il tuo commento
commenti