La storia

​Così schizzano le vendite online di una storica boutique a conduzione familiare di Bisceglie​

Si tratta di “Santamadonna”, nato nel lontano 1891 che ha deciso di abbracciare modi innovativi di vendere come il Social Commerce e il Video Shopping, raddoppiando il proprio giro d’affari in pochi mesi

Attualità
Bisceglie giovedì 09 settembre 2021
di La Redazione
Il team della boutique “Santamadonna”
Il team della boutique “Santamadonna” © n.c.

Da anni è in corso un nuovo trend nel mondo Retail: l’utilizzo della tecnologia per rafforzare il rapporto umano con il cliente. Ed è proprio da questo nuovo modello di business che è derivato il successo di Santamadonna (https://www.santamadonna1891.com/),  un negozio di abbigliamento di Bisceglie che, avvalendosi della tecnologia del Livestream Shopping, in soli 18 mesi è riuscito ad aumentare le proprie vendite addirittura del 100%. Ma come è stato possibile? Per scoprirlo, meglio fare un passo indietro.

La storia della boutique

Santamadonna è un negozio di abbigliamento e il suo nome deriva dalla sua lunga storia, quando Nunzio Ramelli, nel lontano 1891, col suo banchetto vicino alla Cattedrale di Bisceglie vendeva non solo scarpe artigianali, ma anche immagini e statuette sacre. Pertanto i Biscegliesi, per identificarlo, erano soliti dire “sceim ad accattò r’ scarp da cur che venn l’ Send e r Madunn” (“andiamo a comprare le scarpe da quello che vende i Santi e le Madonne”).

Un piccolo negozio come tanti in Italia, la cui gestione ha attraversato ben quattro generazioni e che nel corso della crisi dovuta al Coronavirus ha dovuto abbassare la saracinesca, vivendo le conseguenze di una crisi globale che ha costretto molti imprenditori, e non solo nel settore dell’abbigliamento, a chiudere le proprie attività.

Santamadonna è un vero e proprio punto di riferimento a Bisceglie per qualità, servizio, accoglienza, spazi, un negozio completamente orientato all’esperienza del cliente. Nunzio, nipote del fondatore, gestisce l’azienda di cui Santamadonna è una delle attività curata da Licia (sua moglie) e dalle figlie Giovanna e Peppa: tre donne, di cui due mamme, che portano avanti la tradizione di famiglia con la mente aperta per intercettare le novità del commercio di oggi, come ad esempio il Livestream Shopping.
 

Dalle crisi nascono le opportunità. Il Livestream Shopping fa volare Santamadonna: le richieste arrivano da tutta Italia e il catalogo va continuamente sold out

Cosa potevamo fare in piena pandemia? Abbiamo abbassato le saracinesche prima del decreto, per responsabilità, per paura, ma non volevamo abbassarle sulla nostra azienda, la nostra vita - racconta Giovanna - così abbiamo deciso di non aspettare e di reinventarci attraverso la realizzazione di dirette e video consigli di stile che potessero arrivare a casa di vecchi e potenziali clienti. Lo scopo principale era dire “ehi ci siamo, siamo qui, vogliamo continuare ad esservi vicini, incontrarvi anche se digitalmente”. Ed è esattamente quello che abbiamo fatto, senza fermarci un solo giorno, facevamo video live in cui raccontavamo le ultime novità arrivate in negozio, mostravamo i capi migliori e raccontavamo cosa sarebbe arrivato in negozio nelle settimane successive. Le dirette sono state la svolta perchè tagliavano la distanza con i nostri clienti, con i nostri amici permettendoci di continuare ad essere un punto di incontro e di confronto”.

In un anno e mezzo da allora, la pagina Facebook di Santamadonna è cresciuta del +1200%, l’engagement rate è uno dei migliori in Italia, le prestazioni dei post sono straordinarie, raggiungendo milioni di visualizzazioni attraverso i contenuti video, ma non basta, perché quello che le tre donne hanno creato non è solo un nuovo modo di vendere ma di interagire con il consumatore finale avvolgendolo in una esperienza totale.

Inizialmente, le tre donne avevano iniziato a fare le dirette su Facebook che però, ad oggi, non permette una vera e propria esperienza immersiva (è necessario inserire manualmente i prodotti presentati con link sulla chat della live che poi rimanda all’e-commerce). Le donne, quindi, hanno deciso di trovare una soluzione che potesse integrarsi direttamente al sito e-commerce; arriva così l’esigenza di adottare una soluzione che offra la possibilità di presentare i prodotti durante la live e far sì che gli utenti possano cliccare sui prodotti e acquistare senza mai uscire dalla visualizzazione dello streaming.

La soluzione utilizzata da Santamadonna è Marlene (https://www.marlene.live/), la nuova piattaforma B2B di Livestream Shopping sviluppata da Flyer Tech (https://www.flyertech.it/), PMI innovativa specializzata in Digital Advertising e già creatrice di Transactionale, nota piattaforma di marketing digitale.

Il Livestream Shopping non è solo vendere, è comunicare ed entrare in relazione con il propria audience, creando un rapporto autentico e di fiducia. È inoltre un ottimo modo per raccontare i valori e la storia del proprio negozio - spiega Marianna Chillau, Founder di Marlene - Il Livestream Shopping è una chiara dimostrazione che autenticità, legame emotivo e risultati concreti sono elementi strettamente connessi nella strategia di Digital Marketing di un e-commerce. Allo stesso tempo, questo nuovo modello di ecommerce può essere anche visto come una nuova frontiera del Content Marketing in grado di migliorare l’esperienza del cliente, combinando shopping e intrattenimento”.

Marlene

Marlene è la nuova piattaforma B2B di Livestream Shopping sviluppata da Flyer Tech (https://www.flyertech.it/), PMI innovativa specializzata in Digital Advertising e già creatrice di Transactionale, nota piattaforma di marketing digitale che vanta clienti del calibro di Blue Spirit, Morellato, Farmacia Savorani, Profumerie Sabbioni, Zalando Privé, Aosom e tanti altri. Marlene è una piattaforma interattiva “one to many” di  Livestream Shopping rivolta a retailer e proprietari di e-commerce che puntano a connettersi, anche a “livello umano”, con il proprio pubblico di riferimento attraverso contenuti video in tempo reale. Marlene offre agli e-commerce la possibilità di spostare la propria clientela sul sito stesso dello store, obiettivo principale di ogni merchant. Durante le sessioni di live shopping, alle quali possono partecipare migliaia di utenti contemporaneamente, i merchant possono mostrare i prodotti, interagire con la clientela e rispondere ad eventuali domande e curiosità.

Lascia il tuo commento
commenti