L'evento

"Sarà il caos", il documentario che ha vinto l'Emmy Arward sarà presentato a Bisceglie

Alla presenza dei registi: Lorena Luciano, di origine biscegliese e Filippo Piscopo

Attualità
Bisceglie lunedì 09 agosto 2021
di La Redazione
Filippo Piscopo e Lorena Luciano, di origine biscegliese, i registi di
Filippo Piscopo e Lorena Luciano, di origine biscegliese, i registi di "Sarà il caos" © n.c.

“Sarà il caos - It will be chaos” è uno sguardo dall'interno sulle conseguenze della crisi dei rifugiati nel Mediterraneo, raccontate attraverso le storie strazianti di coraggiosi richiedenti asilo e dei cittadini italiani che devono far fronte a un massiccio afflusso di nuovi immigrati.

 

Diretto da Lorena Luciano, di origine biscegliese, e Filippo Piscopo, il documentario verrà proiettato in presenza dei registi martedì 10 agosto alle ore 21:30, a Bisceglie presso l’arena cinematografica “Cinema sotto le stelle” in via Porto 39. L’iniziativa è promossa dagli stessi autori e dalle realtà locali sistemaGaribaldi e Linea d’Onda

Sinora l’opera, presentata in anteprima sul canale HBO durante la settimana della “Giornata mondiale del rifugiato”, è circolata nei più grandi festival internazionali (a Washington, Berkshire, Seattle, New York, Berlino, Melbourne, Milano, Taormina) ed è visibile sulle piattaforme streaming mondiali tradotta in oltre dieci lingue (a Bisceglie sarà presentata la versione in lingua originale coi sottotitoli italiani).

Apprezzato unanimemente da critica e pubblico, il film ha vinto nel 2019 il prestigioso Emmy award, il premio per la regia al Taormina Film Festival e il Premio Umanitario al Socially Relevant Film Festival di New York.

I registi, attualmente residenti a New York, per affetto nei confronti della città di origine e per continuare a divulgare il film e i contenuti sociali a cui hanno dedicato cinque anni di vita, hanno offerto il loro film e la loro disponibilità all’arena cinematografica di Bisceglie. “Cinema sotto le stelle” da anni consente la possibilità di recuperare i migliori film dell’anno coniugando intrattenimento e divulgazione di opere d’essai, spesso sostenute dalla collaborazioni con realtà locali. In questa occasione SistemaGaribaldi e Linea d’Onda, sensibili alle tematiche multiculturali, in particolare, del Mediterraneo, hanno contribuito alla promozione dell’iniziativa, ribadendo quanto una rete diffonda le idee più di iniziative individuali.

“Sarà il caos - It will be chaos” mette in luce la storia di Aregai, un uomo eritreo in fuga da repressioni e privazioni, che si imbarca dalla Libia in una rischiosa traversata del Mediterraneo. La barca sovraccarica si capovolge al largo dell’isola di Lampedusa, uccidendo più di 300 eritrei e somali. Aregai viene salvato dai pescatori italiani per poi rimanere intrappolato nel vacillante sistema di immigrazione del paese.

Altrove, i siriani Wael e Doha iniziano la pericolosa traversata del Mediterraneo dalla Turchia con i loro quattro bambini piccoli su un piccolo gommone; seguirà un lungo e faticoso viaggio verso la Germania.

Emozionante e complesso, “Sarà il caos - It will be chaos” offre uno sguardo straziante su ciò che i rifugiati vivono quando sono costretti a fuggire dalla guerra e a rischiare la vita in cerca di un futuro per le loro famiglie ma racconta anche le realtà delle piccole città in Italia travolte dalla crisi dei rifugiati: Riace, che dopo aver visto diminuire la sua popolazione a partire dalla seconda guerra mondiale, accoglie il trasferimento di oltre 200 richiedenti asilo; Falerna dove gli immigrati faticano a vivere in case senza acqua e trovano poche opportunità di guadagnarsi da vivere; Sant'Anna di Crotone, sede di uno dei più grandi centri di detenzione per migranti d'Europa. I sindaci cercano di rispondere ai rifugiati affrontando le proprie sfide economiche ma nel frattempo le proteste nazionaliste, che chiedono la fine dell'immigrazione, sono in aumento in tutta Italia.

E’ così che questo documentario rivelatore mette in luce alcune delle preoccupanti idee populiste anti-immigrati e i problemi logistici che i rifugiati incontrano dopo aver raggiunto le coste dell'Europa, incappando nell’impossibilità di vivere in libertà e sicurezza. 

“Sarà il caos - It will be chaos” è diretto e prodotto da Lorena Luciano e Filippo Piscopo; fotografia, Filippo Piscopo; montaggio, Lorena Luciano; musiche, Andrew Byrne e Matthew Rohde.

Per HBO: produttore esecutivo, Nancy Abraham.

Lascia il tuo commento
commenti