L'evento

​A Bisceglie il sole sorge dal mare accompagnato dalla grande musica

Lo straordinario spettacolo per il terzo anno consecutivo

Attualità
Bisceglie sabato 07 agosto 2021
di Pinuccio Rana
Sol dell'Alba 2021
Sol dell'Alba 2021 © BisceglieLive.it

Per il terzo anno consecutivo, l'appuntamento dell'Orchestra Filarmonica Pugliese con Sol dell'alba diretta dal M° Giovanni Minafra. 

Il celebre pianista M° Alfonso Soldano ha dato il via ad un programma che ha come tema la “danza” con il diabolico Totentanz di Franz Liszt.

 

Le prime note sono state intonate alle 4.55 del mattino e la musica ha accompagnato gli spettatori nel passaggio dalla notte al giorno, mentre il sole si è sollevato dal mare. È proprio questa la particolarità del ‘Sol dell’Alba’, il concerto orchestrale all’alba più grande della costa adriatica italiana, appena conclusosi al Teatro Mediterraneo di Bisceglie.

Il ‘Chiaro di Luna’ di Debussy suonata dal solista al pianoforte, Alfonso Soldano, ha aperto la manifestazione ‘squarciando’ il buio della notte. Quindi, i sessanta musicisti dell'Orchestra Filarmonica Pugliese, diretti dal Maestro Giovanni Minafra, hanno ammaliato, sulle note di Liszt, Cajkovskij, Brahms, Borodin, trasportando i tanti partecipanti verso la luce del giorno sui temi delle più celebri ‘danze’ della musica classica. Gran finale con l’arrangiamento dello stesso M° Minafra di un passo della quinta sinfonia di Bruckner con la grande partecipazione del pubblico a intonare insieme all’orchestra il brano divenuto celebre dopo la vittoria dell’Italia ai mondiali del 2006 e riportato in auge con la recente vittoria agli Europei della Nazionale di calcio.

“L’edizione di quest’anno – ha spiegato il direttore artistico Giacomo Piepoli – ha avuto come motivo conduttore la ‘danza’: abbiamo presentato una serie di brani scritti per l’armonia del corpo umano e il ricongiungimento dello spirito. In questo modo, abbiamo anche voluto celebrare l’auspicato ritorno alla vita dopo un periodo così buio”.

Questa è la Puglia più bella, quella che vogliamo esportare nel mondo”, le parole di Aldo Patruno, direttore del dipartimento cultura della Regione Puglia.

Come da consuetudine, al termine dello spettacolo è stata offerta la colazione a tutti gli spettatori: caffè e ‘sospiro biscegliese’. Il dolce tipico locale è stato confezionato dai maestri pasticceri della rete Associazioni Pasticcerie Storiche Biscegliesi, partner dell’evento.

Particolarità dell’edizione in corso, poi, la partecipazione anche dal mare: piccole imbarcazioni a motore spento hanno fruito dello spettacolo ricreando uno scenario suggestivo alle spalle dei musicisti. Il significato della loro presenza evocare il connubio del mondo dello spettacolo con il turismo e con l’economia, in genere, e la volontà di ripresa per tutti i settori fortemente in difficoltà a causa della pandemia.

Per il terzo anno consecutivo, l’evento ha registrato il sold-out. Gli organizzatori, insieme al Sindaco Angelantonio Angarano si sono impegnati a proseguire questa manifestazione anche per il prossimo anno.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Goffredo abrescia pausani ha scritto il 11 agosto 2021 alle 10:10 :

    solo ora, scorrendo questa pagina. prendo atto della mia poca consuetudine ad una corretta punteggiatura, attribuita mi dalla signora Matera. me ne scuso,considerato che alla mia non più giovane età, ( ho da poco compiuto 102anni), qualche refuso di punteggiatura nei miei scriti e pur sempre possibile. auguro, vivamente. alla mia interlocutrice di mantenere sempre vivo il suo acume di osservatrice critica. Rispondi a Goffredo abrescia pausani

  • Gerom ha scritto il 07 agosto 2021 alle 21:05 :

    Poveri polpi Rispondi a Gerom

  • Goffredo abrescia pausani ha scritto il 07 agosto 2021 alle 11:54 :

    stamattina alle"alba, come sempre, sono uscito sulla veranda della mia villa. con veduta sul mare, in località la testa a bisceglie.lo spettacolo del sol nascente. una autentica meraviglia. poi si è sentito. non tanto lontano in fastidioso sottofondo di stridente sonorità. che rottura di scatole. per un'ora sopportare, suoni che hanno reso insopportabile il rito del caffè mattutino. Rispondi a Goffredo abrescia pausani

    Sabina Matera ha scritto il 08 agosto 2021 alle 07:32 :

    Se la sua idea di musicalità e piacevolezza corrisponde a quella della sua punteggiatura, capisco perché abbia trovato stridente queste sonorità. Buon caffè mattutino. 😊 Rispondi a Sabina Matera

    Giacomo Piepoli ha scritto il 08 agosto 2021 alle 16:46 :

    Top Rispondi a Giacomo Piepoli