La decisione

​Decimo Concorso Nazionale sui Diritti Umani​, i vincitori

E' stato destinato agli studenti della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di Primo Grado, della Scuola Secondaria di Secondo Grado

Attualità
Bisceglie martedì 22 giugno 2021
di Francesco Sinigaglia
Decimo Concorso Nazionale sui Diritti Umani​
Decimo Concorso Nazionale sui Diritti Umani​ © n.c.

Sabato 13 giugno 2021, la Commissione Regionale per la Puglia, su invito del Presidente arch. Pierpaolo Sinigaglia, si è riunita in Bisceglie, per effettuare le valutazioni degli elaborati pervenuti e partecipanti al X Concorso Nazionale sui Diritti Umani, per l’anno scolastico 2020/21, avente il seguente tema: “Tutti differenti, tutti unici: dalla Dichiarazione Universale dei Diritti umani all’Agenda 2030 ONU” -  Agire i diritti umani: 75 anni di Storia dal processo di Norimberga all’Agenda 2030. Il Club per l'UNESCO di Bisceglie, presieduto da Pina Catino, è stato il referente per a.s. 2020-2021 per la Regione Puglia.

Il concorso nazionale, indetto dalla FICLU e validato MIUR, è stato destinato agli studenti della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di Primo Grado, della Scuola Secondaria di Secondo Grado. L'argomento generale scelto per le riflessioni degli alunni, ricadente nell’ambito dell’Obiettivo 4 dell’Agenda 2030 è rientrato nell’ambito “Educazione di qualità per tutti”.

La Commissione valutatrice è stata composta da: arch. Pierpaolo Sinigaglia Presidente X Edizione; dott. Francesco Cozzoli, segretario; Docente  Agata Angelico, responsabile per la Scuola Primaria; M° Angelarosa Graziani, V. Presidente; dott. Francesco Sinigaglia, Coordinatore; prof.ssa Angela de Leo, in diretta streaming,  Responsabile Scuole Superiori  di I e II Grado; PH. R Pina Catino, referente regionale.

Dopo ampia e attenta valutazione degli elaborati cartacei e la visione su PC di quelli pervenuti su piattaforma digitale, la Commissione ha proclamato al primo posto l’Album redatto dalle classi 5C e 5D della Scuola Primaria, I.C. "Losapio – S. Filippo Neri" di  Gioia Del Colle, Dirigente Scolastico prof. Vincenzo Stea, per aver trattato il tema dell’anno con grande specificità ed unicità onorando significativamente i propositi del Concorso anche in relazione al lungo periodo dedicato al percorso laboratoriale, inserito  in una progettazione didattica di durata quadrimestrale. Un plauso all’insegnante di Italiano Anna Lia Benedetto che ha ideato e progettato l’unità di apprendimento con il supporto dell’ins. Vincenza Losito anche docente di riferimento per le procedure del Bando e alle docenti del Modulo ins. Di Gravina Valeria, ins. Losito Vincenza, ins. Paparella Enza, ins.  Orfino Margherita. Meritevole di menzione, l’elaborato dell’alunna A. Arena, 5 A Scuola Primaria, IC "Perotti – Ruffo” di Cassano delle Murge.

Lascia il tuo commento
commenti