Via libera

Astrazeneca, Emiliano: «Domani si riparte con le vaccinazioni»

«Sono 15mila le vaccinazioni con sospese in questi 3 giorni. Da domani possiamo riprendere quella parte di piano vaccinale che comprendeva il personale di scuola e università, forze dell’ordine e amministrazione penitenziaria»

Attualità
Bisceglie giovedì 18 marzo 2021
di La Redazione
Vaccinazioni
Vaccinazioni © n.c.

«I nostri dipartimenti stanno già riprogrammando le vaccinazioni con Astrazeneca, si riparte da domani a pieno regime. La Puglia è tra le prime regioni in Italia per livello di somministrazione rispetto alle dosi di vaccino consegnate, vogliamo mantenere questo ritmo per dare la massima copertura alla popolazione senza perdere un minuto di tempo». Lo dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

«Siamo pronti senza indugi a riprendere la campagna vaccinale anche in Puglia con Astrazeneca già a partire da domani pomeriggio quando ci sarà il via libera ufficiale dell’autorità regolatoria nazionale AIFA, esattamente come detto dal presidente del Consiglio Draghi» dichiara l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco.  «Sono 15mila le vaccinazioni con Astrazeneca sospese in questi 3 giorni. Da domani pomeriggio possiamo riprendere quella parte di piano vaccinale che comprendeva il personale di scuola e università, forze dell’ordine e amministrazione penitenziaria, che era stato bloccato lunedì a causa della sospensione precauzionale del vaccino AstraZeneca. Domani si può ricominciare con le forze dell’rdine e a ruota sono in corso di riprogrammazione da parte delle Asl il resto delle categorie».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 19 marzo 2021 alle 08:38 :

    Ma si può fare una campagna per vaccinarsi, con Totti testimonial, se poi i vaccini non si trovano? Devono convincere qualcuno a vaccinarsi o fare propaganda? Rispondi a Marco

  • Maria P. ha scritto il 19 marzo 2021 alle 08:31 :

    Dovrebbe pensare anche all'ospedale Covid in Fiera costato 18 milioni di euro, finora, e che ospita appena 8 ammalati. Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 18 marzo 2021 alle 21:16 :

    Spero che la vicenda AstraZeneca non venga utilizzata come comodo alibi dalla Regione per giustificare ogni suo ritardo nelle vaccinazioni. Rispondi a Franco