Appuntamento alle 19 a Parco Unità d'Italia

Bisceglie apre il suo “Giardino dei Giusti di tutto il mondo”

Dedicato a chi ha rischiato o ha perso la propria vita per salvare uomini, donne o bambini in pericolo

Cultura
Bisceglie mercoledì 05 settembre 2012
di La Redazione
Il Giardino dei Giusti di Milano
Il Giardino dei Giusti di Milano © n.c.

Bisceglie è una delle prime città italiane ad accogliere un "Giardino dei Giusti di tutto il mondo", un luogo dedicato alla memoria di tutti coloro che durante genocidi, guerre, deportazioni, perdendo la loro vita o rischiando di perderla, aiutarono concretamente uomini, donne, bambini a salvarsi dalla morte o a causa della testimonianza della giustizia e della verità subirono condanne o persecuzioni loro stessi.

L'inaugurazione è programmata per questa sera, mercoledì 5 settembre, alle 19 presso l'Orto Schinosa ospite del Parco Unità d'Italia in via G. Bovio. L'occasione è offerta dalla presenza a Bisceglie, nell'ambito della rassegna Libri nel Borgo Antico, di Gabriele Nissim, scrittore e Presidente della Foresta dei Giusti di Milano.

L'iniziativa di Bisceglie è voluta dal Gruppo Euterpe 2010, diretto da Zaccaria Gallo in collaborazione con il Presidente di Roma Intangibile Nicolantonio Logoluso.

«Nel mondo - spiega . Zaccaria Gallo - l’Associazione Gariwo e quella del Giardino dei Giusti ha recentemente ottenuto riconoscimento ufficiale della sua esistenza da parte della Comunità Europea che ha deliberato tra l’altro l’istituzione della Giornata Mondiale del Giusto il 6 marzo di ogni anno. Bisceglie dando vita a un “ Giardino dei Giusti di tutto il mondo”, sarà una delle poche città italiane ad averne deliberato la costituzione e si inserirà fra le non molte città che nel mondo hanno una analoga struttura».

«Il primo albero dedicato a un Giusto - prosegue - verrà piantato ufficialmente questa sera alla presenza di Gabriele Nissim. Un cippo ricorderà la figura del Giusto Khaled Abdul Wahab che nel 1943-44 in Tunisia a Mahadia, salvò numerosi ebrei dalla deportazione nei campi di sterminio».

Subito dopo Gabriele Nissim presenterà il suo libro "La bontà insensata - il segreto degli uomini giusti" (edizioni Oscar Mondadori) alle 20  in largo San Matteo.

Gabriele Nissim è giornalista, saggista e storico milanese, esperto della realtà culturale e politica dell’Europa orientale. Il suo libro parte dalla testimonianza di Moshe Bejski (un uomo sfuggito alla deportazione nazista con l’aiuto di Oskar Schindler) e cerca di individuare la molla che ha spinto tanti personaggi a compiere gesti di bontà apparentemente insensata.

 

Lascia il tuo commento
commenti