Il fatto

Datteri e cozze senza bolli sanitari, controlli e multe alla piazza del pesce

In azione i militari della Guardia Costiera di Bisceglie e della Capitaneria di Porto di Barletta

Cronaca
Bisceglie sabato 12 luglio 2014
di La Redazione
I datteri ed il pesce sequestrato a Bisceglie
I datteri ed il pesce sequestrato a Bisceglie © n.c.

Nei pressi della piazza del Pesce di Bisceglie angolo corso Umberto, i militari della Guardia Costiera di Bisceglie e della Capitaneria di Porto di Barletta coordinati del Comandante Francesco Dell'Orco nella mattinata di oggi, sabato 12 luglio, hanno compiuto una operazione di polizia marittima mirata al controllo e vigilanza pesca nel rispetto della normativa riguardante la tenuta e conservazione dei frutti mare destinati alla vendita e alla detenzione e commercializzazione vietata dei datteri di mare.

Oltre ai numerosi controlli effettuati sulla tracciabilità dei prodotti ittici, sono stati elevati alcuni verbali amministrativi. Effettuati sequestri penali di datteri di mare destinati alla vendita e prodotti ittici sottomisura, inoltre eseguiti sequestri amministrativi per circa  kg. 30 cozze, sprovviste del bollo sanitario, pronte per essere vendute.

L’attività odierna si inquadra nell’operazione di controllo a tappeto lungo la filiera della pesca finalizzata a contrastare le frodi alimentari sul pescato in un’ottica di “Tolleranza zero”.

L’attività è stata improntata alla verifica del rispetto delle normative nazionali ed europee in materia di cattura, commercializzazione, somministrazione e detenzione dei prodotti della pesca con particolare attenzione al contrasto del fenomeno della commercializzazione di prodotti ittici di cui ne è vietata la cattura.

In particolare, nella “rete” degli accertamenti sono finiti tre rivenditori intenti nella vendita di molluschi bivalvi (cannolicchi e canestrelli) non accompagnati dai prescritti bolli sanitari, di novellame di triglie (Mullus Barbatus) e di datteri di mare (Lithophaga lithophaga).

I militari hanno, pertanto, per i primi due rivenditori contestato l’illecito amministrativo della immissione sul mercato di molluschi bivalvi vivi non accompagnati dal prescritto bollo sanitario attestante l’avvenuta stabulazione/spedizione, elevando ad ognuno di essi una sanzione amministrativa pecuniaria pari a € 2.000, per il terzo, invece, hanno proceduto al deferimento alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di “detenzione e commercializzazione di novellame di specie ittica del tipo “triglia di fango” (Agostinelle  - Mullus Barbatus) e per detenzione e commercializzazione di specie di cui è vietata la cattura in qualunque stadio di crescita in violazione della normativa in vigore, nella fattispecie datteri di mare (Lithophaga lithophaga).

A seguito delle contestazioni i militari hanno altresì proceduto al sequestro di circa 26 chili di prodotti ittici e molluschi i quali, sulla base degli accertamenti effettuati dai medici veterinari intervenuti, sono stati in parte rigettati in mare, attestatane la vitalità ed il buono stato di conservazione (molluschi bivalvi) ed in parte (triglie) donati ad una Onlus locale, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in virtù della accertata idoneità al consumo umano.

La Capitaneria di porto rammenta che la cattura, la detenzione, lo sbarco, il trasporto e la commercializzazione del dattero di mare sono assolutamente vietate.

Il fondamento del divieto previsto dalla vigente normativa risiede nella necessità di tutelare il patrimonio naturale. La pesca del dattero, infatti, richiede tecniche molto invasive comportanti la devastazione della costa e conducenti alla desertificazione dell’habitat marino. Difatti per la pesca del dattero di mare è necessaria la distruzione delle rocce calcaree in cui tale mollusco si insedia scavando delle gallerie.

Alla luce dei danni provocati da tale tipologia di pesca si invita chiunque ne venga a conoscenza, a segnalare la raccolta, la detenzione e la vendita del dattero di mare all’utenza telefonica della Capitaneria di porto di Barletta 0883/531020.

Lascia il tuo commento
commenti