Palazzo Tupputi

Chiese, strade e piazze storiche, monumenti, palazzi ed edifici storici, insediamenti rupestri.

a cura di Mariella Nanna
vistaSez

L'aristocratico palazzo Tupputi, il più maestoso degli edifici biscegliesi, fu edificato nel XVI sec. probabilmente dai Frisari, originari di Scalea in provincia di Salerno, e acquistato dalla famiglia Tupputi nel 1745. Il palazzo si estende su tre livelli: il piano terra è in bugnato rustico, i piani superiori in elegante bugnato a punta di diamante , secondo la moda del tempo.

Sul lato prospiciente via Cardinale Dell'Olio, si apre un grande portale rettangolare e lineare. Nel piano nobile sono evidenti le trasformazioni apportate nel XVIII sec. dai Tupputi, i quali fecero ingrandire le finestre architravate di gusto rinascimentale arricchendole con balconi rococò in ferro battuto. L'aristocratica famiglia, inoltre, impreziosì il palazzo con alcune colonne di granito numidico provenienti dal Duomo di Giovinazzo.

Durante il Risorgimento l'edificio, chiamato “Palazzo Nazionale”, fu sede della Carboneria locale. Al primo piano del palazzo ebbe luogo il 5 luglio 1820 una storica “ Dieta delle Puglie ”, cioè una riunione assembleare dei carbonari pugliesi, in cui dopo un'ampia discussione fu proclamata la Costituzione.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Bisceglie

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno