Nerazzurri a caccia di punti dopo sette gare senza vittorie.

Bisceglie - Reggina, scontro salvezza al "Ventura".

La formazione di Mancini potrebbe festeggiare la matematica permanenza in serie C con un eventuale successo. Granata ad un solo punto di vantaggio sulla zona Play Out pronti a dare battaglia per uscire indenni da Bisceglie.

Calcio
Bisceglie domenica 15 aprile 2018
di Alessandro Ciani Passeri
bisceglie reggina.
bisceglie reggina. © asbisceglieofficial

Si prospetta una sfida ricca di motivazioni quella che questo pomeriggio dalle ore 14,30 andrà in scena allo stadio "Ventura" di Bisceglie, dove i padroni di casa affronteranno la Reggina, una delle "grandi blasonate" di questo girone C di serie C.

Reduci dalla sconfitta senza attenuanti di Monopoli e a secco di vittorie da ben sette giornate, i nerazzurri, non ancora certi della matematica salvezza, sono chiamati a rispondere a qualche critica piovuta in settimana dalla tifoseria sulla mancanza di determinazione e voglia di chiduere al meglio questo torneo.

La società e il presidente Nicola Canonico in primis, dopo un lungo colloquio con capitan Petta e compagni Lunedì scorso, ha deciso di portare la squadra in ritiro in una località limitrofa per mantenere alta la concentrazione per questa delicata sfida.

Le sei lunghezze dalla Paganese, terz'ultima in classifica e attualmente invischiata nella zona Play Out con il Fondi, seppur rappresenti un margine di vantaggio importante, non può dare attualmente la matematica certezza di mantenere la categoria.

Abbandonati, se non del tutto, sogni di un possibile raggiungimento della zona Play off (4 lunghezze di ritardo,ndr) i nerazzurri sono chiamati ad una prestazione maiuscola contro una Reggina assetata di punti e attualmente a una solo punto di vantaggio dalla Paganese.

Mister Mancini sa quanto questa sfida sia fondamentale per questo finale di campionato: "Non possiamo sbagliare, vogliamo centrare il successo e festeggiare la permanenza in serie C. Sappiamo che ci aspetta un impegno ostico ma voglio una reazione della squadra dopo le ultime poco brillanti prestazioni".

Il tecnico amaranto Maurizi, alla vigilia del sfida ha definito come "spareggio salvezza" il match di Bisceglie, sottolineando quanto fosse importante uscire indenni dal rettangolo verde di via Carrara salsello.

Reggina che, statistiche alla mano, è l'ottava squadra del girone C della serie C a perdere meno gare fuori casa, "solo" sei.

Solo una sola sconfitta esterna per i ragazzi di Maurizi nel 2018 lontano dal Granillo, quella di Catania contro la corazzata di Lucarelli.

PROBABILI FORMAZIONI:

Qui Bisceglie: Bisceglie che recupera Jurkic ma che difficilmente sarà in campo. Ci sarà anche Ayina ma il tecnico nerazzurro Mancini sembrerebbe orientato a schierare la coppia d'attacco formata da Jovanovic e D'Ursi. Squalificato Delvino, potrebbe essere Russo a completare il pacchetto arretrato insieme a Petta e Markic.

Qui Reggio Calabria: Non ci sarà l'attaccante Bianchimano, pezzo pregiato della formazione amaranto, così come l'esperto mediano Mezavilla (squalificato così come nella gara d'andata,ndr). Maurizi dovrà fare di necessità virtù e ridisegnare il pacchetto tattico. Rientra Pasqualoni, disponibile anche Armeno recuperato in extremis. Stesso modulo tattico dei nerazzurri, con un 3-5-2 che dovrebbe vedere Laezza, Ferrani, Pasqualoni al centro, Hadziosmanovic e Armeno esterni, Giuffrida, La Camera e Marino al centro del campo. In avanti, favorita la coppia Sciamanna-Sparacello, con Tulissi e Samb prime alternative.

Arbitro: A dirigere il match è stato designato il Sig. De Remigis di Teramo. Nella stagione in corso il direttore di gara abruzzese ha diretto dodici partite, di cui cinque del girone C. Primo incrocio in carriera con il club nerazzurro mentre si registrano due precedenti con la Reggina, il ko del 6 dicembre 2016 a Francavilla e il successo di Fondi dello scorso 23 settembre.De Remigis sarà coaudivato da Giuseppe Macaddino e Francesca di Monte rispettivamente di Pesaro e Chieti.

Precedenti:Dopo cinquantacinque anni torna a Bisceglie la sfida contro la formazione di Reggio Calabria seppur sarà la prima volta che le due squadre si affronteranno al "Ventura".

Il primo precedente risale al 23 novembre 1960, con vittoria ospite griffata dalle reti di Sospetti e Alaimo.

Il 15 aprile 1962, arriva il primo successo dei nerazzurri: 1-0 con rete neroazzurra di Oreste.

Si chiude a reti bianche il 2 dicembre 1962, 0-0 il finale tra le due formazioni.

L'ultimo confronto tra i due club è datato 22 dicembre 1963, la Reggina impattò a Bisceglie, 1-1 con rete amaranto del compianto Italo Alaimo, rete pugliese di Antonino. Al termine di quel torneo, Reggina chiuse al quarto posto, il Bisceglie ultimo e retrocesso in D.

Il bilancio dunque è in perfetta parità con una vittoria a testa e due pari.

Lascia il tuo commento
commenti