Le anticipazioni sul match

Lions a Giulianova per continuare la corsa verso il secondo posto

Gara tutt’altro che semplice al PalaCastrum: servirà la massima concentrazione per avere la meglio sul team abruzzese

Basket
Bisceglie domenica 19 marzo 2017
di La Redazione
Lions Bisceglie © Graziana Ciccolella

Passata in fretta la sbornia per l’entusiasmante epilogo del confronto interno con Matera, la settimana dei Lions è trascorsa all’insegna della massima concentrazione in vista della trasferta tutt’altro che abbordabile sul parquet del PalaCastrum di Giulianova.

Non traggano in inganno le differenti situazioni di classifica. Poco conta, a sette giornate dalla conclusione della regular season e in una fase dell’annata nella quale tutte le formazioni hanno bisogno di fare risultato, che i nerazzurri di coach Sorgentone siano secondi in graduatoria alle spalle della capolista Montegranaro e al contrario il team giallorosso allenato da Ernesto Francani occupi, al momento, l’undicesima posizione. Marco Cucco (che sabato ha festeggiato il suo 23° compleanno) e compagni dovranno dimostrare tutto il loro valore e una forza di carattere notevole nell’evitare cali di tensione. Il lavoro impostato dallo staff tecnico negli ultimi giorni è stato rivolto sempre più su quest’aspetto.

Nel roster giuliese due ex di turno: l’esperto tiratore Danilo Gallerini e l’ala forte Riccardo Bartolozzi, che fino allo scorso mese di febbraio ha giocato per i Lions. Le loro legittime motivazioni aggiuntive renderanno ancora più complicato il compito di Bisceglie, comunque consapevole che tutte le avversarie cercheranno di fare del loro meglio al cospetto della vicecapolista. Enzo Cena e Giovanni Esposito, gli ultimi due giocatori in ordine di tempo inseriti nell’organico costruito dalla società, sono desiderosi di dare seguito alle buone prestazioni della gara precedente. Gli occhi saranno puntati, inevitabilmente, anche su Tato Bruno, autore del canestro da tre punti sulla sirena che ha deciso il match del PalaDolmen con la formazione lucana. In ogni caso i nerazzurri dovranno sfoderare una prova collettiva di livello per centrare la diciannovesima affermazione in campionato.

L’incontro sarà diretto da Alessandro Soavi di Cagli (Pesaro-Urbino) e Fabio Bonotto di Ravenna. 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette