IL CARNEVALE A VILLA SANTA CATERINA

Carnevale è la festa più allegra dell'anno!

Ilaria Tesse La Cura
Bisceglie - giovedì 02 marzo 2017
lavoretti
lavoretti © Villa Santa Caterina

IL CARNEVALE A VILLA SANTA CATERINA

Carnevale è la festa più allegra dell'anno!

Sembra una festa creata apposta per i bambini, che da sempre amano travestirsi e mascherarsi in tutti i modi possibili!

Il termine “carnevale” deriva dalla locuzione latina carnem levare – ovvero, letteralmente, “privarsi della carne” – che si riferiva all’ultimo banchetto che tradizionalmente si teneva l’ultimo giorno prima di entrare nel periodo di Quaresima e quindi nel “martedì grasso” che precedeva il “mercoledì delle ceneri”. Il martedì grasso è da sempre l’occasione per gustare i dolci tipici del carnevale, come le chiacchere chiamate anche frappe o bugie.

Tra le numerose sfilate che percorrono le vie di tantissime città italiane, possiamo ricordare (solo per citare alcuni esempi italiani) il Carnevale di Venezia, Putignano, Viareggio, Manfredonia e Acireale, considerati tra i più importanti al mondo. La loro fama, travalicando i confini nazionali, è  in grado di attrarre turisti sia dall’Italia che dall’estero.

Perdendo nel tempo il suo carattere prettamente sacro, resta una festa molto sentita in Italia e nel mondo. Festeggiamenti, carri allegorico-grotteschi, infiorati o satirici, maschere, coriandoli e stelle filanti, sono elementi costanti di un Carnevale che si rispetti, così come lo è la presenza dei dolci tipici di questo periodo (chiacchiere, frittelle, castagnole etc.)

Anche a Villa Santa Caterina l’aria del carnevale ha invaso la nostra struttura. Numerosi lavoretti sono stati creati nelle giornate del carnevale. I nostri ospiti si sono cimentati nella creazione delle maschere in carta che poi sono state esposte nei vari ambienti della casa di riposo.

Abbiamo chiesto ai nostri ospiti di raccontarci dei loro carnevali da bambini. E’ stato possibile, attraverso  le loro storie, tornare indietro nel tempo e ricordare i carnevali passati .

La presenza dei dolci di questa festività  sono una costante nei vari racconti. Tutti hanno parlato della produzione in casa dei dolci tipici del carnevale, delle chiacchere e delle grandi abbuffate che avvenivano in questo periodo dell’anno. Le donne erano intente già nei giorni prima a cucinare i vari dolci che poi erano destinati ai più piccoli , ma non solo.

Cogliamo ogni buona occasione per  “fare  festa” e impegnare i nostri ospiti in attività occupazionali che servono a  recuperare o mantenere le competenze della vita quotidiana degli anziani  con disabilità cognitive, fisiche, psichiche tramite attività di vario genere.

Anche questo è "Il nostro stile di Vita"

Altri articoli
Gli articoli più letti