lunedì 14 marzo 2016 Articolo

Osteoporosi: cosa fare per i nostri anziani?

Cosa fare per far fronte all’avanzare dell’età e quali azioni bisogna compiere per la gestione dell’ osteoporosi?

©
a cura: Ilaria Tesse

“Attento alle scale, scendi lentamente dal letto”…

Frasi che noi tutti utilizziamo per allertare gli anziani ricordando loro che devono muoversi con delicatezza e attenzione per evitare cadute e o fratture, questo perché le loro ossa chiaramente sono più fragili e più difficili da ricostruire.

QUALE PATOLOGIA  INTERESSA L’INVECCHIAMENTO DELLE OSSA?

Osteoporosi, è una parola che deriva dal greco e significa “ossa porose”, è una malattia che produce ossa fragili,  che si rompono facilmente. Si tratta di una malattia metabolica dello scheletro la cui definizione è stata recentemente formulata dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità nelle seguenti parole: “una malattia caratterizzata da diminuzione della massa ossea e da un deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo tale da indurre aumentata fragilità con conseguente aumento del rischio di frattura”.

Fino a circa quaranta anni fa, l’osteoporosi non era considerata una vera patologia, ma piuttosto una conseguenza inevitabile dell’invecchiamento. Anche le fratture di femore erano essenzialmente viste come un incidente e una fatalità. Nella maggior parte dei casi comunque colpisce in età avanzata.

L’osteoporosi  è una vera e propria malattia sociale in quanto colpisce circa un terzo delle donne dopo la menopausa ed è oggi una delle cause più frequenti di morbilità, invalidità e mortalità tra la popolazione anziana, con un costo sociale elevato sia in termini sanitari che economici.

Cosa fare per far fronte all’avanzare dell’età e quali azioni bisogna  compiere per la gestione dell’ osteoporosi?

Noi a www.villasantacaterinabisceglie.it  siamo attenti ai vari aspetti che possono migliorare lo stato di osteoporosi cercando di creare attività mirate e  volte a monitorare l’invecchiamento delle ossa dei nostri anziani.
Un particolare interesse all’interno della nostra casa di riposo è dedicato all’alimentazione utilizzando diete alimentari che hanno il giusto apporto di sostanze indispensabili per il buon funzionamento delle ossa.

Per un’adeguata prevenzione  infatti è importante intervenire sulla dieta eliminando cibi come lo zucchero,  il latte e i latticini, le proteine animali in eccesso, i prodotti raffinati e trattati chimicamente, il cioccolato e i dolci con zucchero e incrementando, invece, il consumo di cereali integrali, legumi e proteine vegetali, verdure cotte e crude, semi oleosi, frutta secca, alghe marine (alcune delle quali hanno un alto contenuto di calcio).

Il movimento e l’attività occupazionale sono fondamentali per educare al movimento i nostri ospiti. Esistono giornate intere dedicate all’ attività fisica e motoria per tenere sempre “attivi ” i nostri cari anziani. Se è vero che il sole bacia i belli, cerchiamo nelle giornate soleggiate  di utilizzare il nostro  grande giardino per far trascorrere giornate intere  all’aperto ai nostri cari anziani. I raggi solari stimolano la produzione di vitamina D, necessaria per l'assorbimento organico del calcio proveniente dagli alimenti.

La Cura e l’attenzione verso gli anziani è la nostra attività principale all’interno nostra struttura e ogni giorno la perseguiamo per migliorare lo stato di salute e facilitare la convivenza con patologie legate all’avanzare dell’età come l’osteoporosi .



Informazione pubblicitaria a cura dell'inserzionista.


Chiudi Non visualizzare di nuovo