Il fatto

Salta il Consiglio comunale, raffica di dimissioni dei consiglieri

Una decina di loro ha manifestato l'intenzione di presentare oggi le proprie dimissioni

Politica
Bisceglie lunedì 04 giugno 2018
di La Redazione
Il Palazzo di città di Bisceglie
Il Palazzo di città di Bisceglie © n.c.

Clima infuocato per la politica biscegliese. Al termine di una mattinata convulsa, sembra stia per scriversi una pagina importante del libro amministrativo della città.

Una decina di Consiglieri comunali, infatti, hanno manifestato l'intenzione di recarsi a Palazzo di città per protocollare le proprie dimissioni dal Consiglio comunale.

Al momento non c'è ancora un numero preciso. Ed in ogni caso non si tratta di dimissioni collettive, ma di dimissioni individuali. Una differenza di non poco conto: nel primo caso, infatti, porterebbero allo scioglimento del Consiglio comunale ed all'arrivo di un Commissario prefettizio; nel secondo caso, cioè quello in cui si verrebbe a trovare Bisceglie, si dovrà procedere alla surroga dei dimissionari con i primi delle rispettive liste.

Il paradosso è che tutto questo pandemonio sta accadendo a poco meno di una settimana dalla fine della Consigliatura (si vota, infatti, il prossimo 10 giugno), anche se i consiglieri potrebbero restare in carica per un paio di mesi in attesa della convalida dei risultati elettorali.

Ma andiamo con ordine: la decisione delle dimissioni è arrivata nel giorno della mancata riunione in prima convocazione del Consiglio comunale per l'approvazione del Conto consuntivo 2017. Ma le cause andrebbero ricercate nei toni utilizzati da alcune forze politiche, riconducibili ai sostenitori del Sindaco in carica Vittorio Fata, nel corso dell'ultimo comizio. In quella circostanza, infatti, i consiglieri di maggioranza si sono sentiti scaricati da Fata che applaudiva agli interventi che puntavano il dito contro il comportamento della maggioranza. Una situazione ritenuta intollerabile e che avrebbe portato alla decisione di rassegnare le dimissioni.

Nelle prossime ore si conosceranno i nomi e i numeri di queste dimissioni. Cosa che, in ogni caso, complicherà la seconda convocazione consiliare prevista per mercoledì quando si dovrà procedere prima al reintegro dei dimissionari con i subentranti e poi all'approvazione del Conto economico.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti