Verso le Amministrative

Ecco il programma politico-amministrativo del candidato Sindaco Giovanni Casella

Le 48 pagine che racchiudono gli obiettivi della coalizione

Politica
Bisceglie mercoledì 16 maggio 2018
di La Redazione
Gianni Casella
Gianni Casella © n.c.

Reso noto il programma politico-amministrativo del candidato Sindaco Giovanni Casella e delle liste collegate: #nelmodogiusto , Bisceglie cambia con Casella Sindaco, Ecologisti e reti civiche, B. punto e a capo, Alfonso Russo, Lista civica Bisceglie ai biscegliesi, Iniziativa democratica, Bisceglie che Vogliamo, Bisceglie Cristiana.

1.#NELMODOGIUSTO

Politiche di integrazione economica, ambientale e socio-culturale con il reale coinvolgimento di tutte le categorie sociali e la promozione di efficaci processi di sviluppo e di trasparenza amministrativa per la rinascita di Bisceglie

2. Abbassamento Tasse e Contenimento della Spesa Pubblica

Riduzione compensi amministratori. Il 30% delle indennità di Sindaco, Assessori e Presidente del Consiglio Comunale sarà versato nel “Fondo per il Sociale”.

Riduzione spese per consulenze esterne. Solo in assenza di profili altamente qualificati interni alla pianta organica dell’Amministrazione e per il raggiungimento di obiettivi strategici si procederà con collaborazioni e consulenze esterne.

Programmazione efficace. Definizione, con puntuale esattezza, delle coperture finanziarie per il soddisfacimento dei bisogni della collettività evitando così il ricorso continuo allo strumento dei debiti fuori bilancio.

Rinegoziazione dei contratti a lungo termine.Controllo ed eventuale rimodulazione dei contratti a lungo termine, per l’eliminazione di sprechi ed inefficienze.

Maggiore controllo nell’esecuzione dei contratti. Controllo puntuale del rispetto degli obblighi contrattuali di corretta esecuzione per gli appalti di servizi e opere pubbliche.

Censimento immobili comunali. Valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale e soddisfacimento delle esigenze logistiche delle associazioni biscegliesi.

3. Ambiente e Territorio

Efficientamento energetico. Miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici pubblici comunali ed uso di energie rinnovabili per l’alimentazione elettrica del cimitero comunale.

Strategia Rifiuti Zero – Waste free. Superamento dell’80% della raccolta differenziata, attivazione della tariffazione puntuale e creazione di un Centro di Riuso.

Recupero Acque Reflue. Abbandono del progetto della condotta sottomarina in favore del riutilizzo in agricoltura delle acque reflue accumulate in bacini artificiali ottenuti con il recupero ambientale delle cave dismesse.

Parchi pubblici. Riqualificazione dei parchi e delle aree verdi con inserimento di zone attrezzate per il fitness e piantumazione di “un albero per ogni nuovo nato” (legge n. 113/1991).

Drena asfalto. Uso sperimentale del nuovo sistema di pavimentazione drenante e “respirante”,non basato su idrocarburi e capace di ridurre l’inquinamento atmosferico.

4. Mobilità sostenibile

Redazione del PUMS. Adozione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile con un approccio integrato per una mobilità intelligente, sostenibile ed inclusiva.

Servizio di trasporto pubblico urbano. Creazione di una rete urbana del servizio di trasporto pubblico ad alimentazione elettrica.

Viabilità del litorale di ponente. Adozione di sensi unici di marcia opposti e alternati e pedonalizzazione di ampi tratti della litoranea per disincentivare incolonnamenti e traffico e ridurre i livelli di inquinamento.

Zone a traffico limitato. Realizzazione di una Zona blu nelle zone centrali e semicentrali dellacittà con divieto di transito e circolazione delle auto inquinanti.

Mappa “Metrominuto”. Creazione di una mappa della città con informazione dei reali tempi di percorrenza pedonale.

“Kiss & Go”. Creazione di zone di fermata per la discesa degli scolari dalle auto, con punti di connessione a percorsi pedonali protetti e riconoscibili.

Progetto “Piedibus”. Riattivazione dell’accompagnamento assistito degli scolari lungo percorsi definiti del tragitto casa-scuola.

Piste ciclabili. Riqualificazione e adeguamento normativo e strutturale delle piste ciclabili esistenti e collegamento alla Ciclovia Adriatica della Rete nazionale Bicitalia

Progetto E-bike. Riproposizione del progetto per il monitoraggio dell’aria e l’abbattimento dei livelli di inquinanti.

5. Turismo

Denominazione di Bisceglie “Città dei Dolmen”. Fortificare il legame inscindibile tra Bisceglie e il Dolmen della Chianca “Monumento Patrimonio testimone di una cultura di Pace per l’umanità” dell’UNESCO.

Valorizzazione del “Dolmen della Chianca”. Istituzione del Parco Archeologico “Dolmen della Chianca” con zona servizi ottenuta dalla riconversione delle aree della ex discarica dei Rifiuti Solidi Urbani (RSU).

Albergabici®. Promozione del circuito “Albergabici®” per incrementare l’offerta di servizi per cicloturismo e cicloescursionismo presso le strutture ricettive.

EcoRistoranti. Promozione della campagna nazionale dell’ANCI-CONAI “Rete degli Ecoristoranti” per la riduzione degli sprechi alimentari e dei rifiuti umidi e da imballaggi.

Ecolodge. villaggio turistico costruito nel rispetto delle tradizioni locali da maestri artigiani, con uso controllato di materiali naturali,impiego di tecniche di risparmio energetico e di salvaguardia delle risorse ambientali.

Albergo diffuso. promozione dell’attività ricettiva dell’Albergo diffuso, costituito da appartamenti dislocati in più edifici nel centro storico per una ricettività che preservi le nostre tradizioni e il senso di ospitalità.

Portale turistico “Bisceglie incoming”. portale web gestito dall’Assessorato al Turismo per la promozione del turismo ecosostenibile ed agroalimentare e dell’offerta culturale della città.

Ufficio Informazioni Turistiche. Miglioramento del servizio con aperture dell’ufficio soprattutto sabato e domenica e nei giorni di festività nazionali e comunali, con possibilità di visite guidate gratuite.

Travel Card. Creazione di una carta servizi per il turista comprensiva di ingressi ai musei e ai trasporti, con sconti per l’offerta culturale e gastronomica cittadina.

6. Diritti degli animali

Piano comunale degli animali domestici. Lotta al randagismo con sterilizzazione di cani e gatti, creazione del canile sanitario, sostegno veterinario in favore di famiglie indigenti, realizzazione di un cimitero per gli animali.

Circo con animali. Divieto di attendamento sul territorio biscegliese delle attività circensi con animali.

7. Cultura

Albo delle associazioni culturali. albo comunale delle associazioni operanti sul territorio comunale per una programmazione culturale seria, coordinata ed efficace.

Regolamento degli operatori culturali. regolamento con criteri per l’affidamento degli spazi e delle strutture comunali e l’erogazione dei finanziamenti

Contenitori culturali. un contenitore culturale per ogni quartiere per eventi e manifestazioni “a portata di mano”

Fondazione. Fondazione culturale che contribuisca alla realizzazione di eventi culturali e sportivi di richiamo turistico e alla valorizzazione dei beni culturali comunali

Modello Eventi

Strumento di destagionalizzazione dell'offerta turistica . Il turismo degli eventi è legato ad appuntamenti fissi ripetuti con determinata frequenza oppure occasioni uniche con precisa identità geografica e temporale.

Festival “la Sesta Corda”. Rassegna Internazionale della Chitarra, dedicata a Mauro Giuliani, anche in partnership con realtà esistenti a livello nazionale ed europeo, nel periodo autunnale/invernale.

Evento “la Duchessa”. rievocazione storica in costume legata a Lucrezia Borgia, con performance teatrali e musicali, digiocoleria,disbandieratoriedi mangiafuoco, di culinaria e artigianato storici e in costume.

“A Levante” - Forum delle culture.spazio di confronto attraverso musica, immagini e parole, in una cornice creativa e cooperativa per la nascita di nuove idee in un’ottica di conversione ecologica della società.

Festival “la Cassarmonica”. Rassegna-Concorso delle Bande Musicali per le sezioni “Bande scolastiche”, “Concerti bandistici comunali”, “Street Brass Band”.

Premi culturali. Riprogrammazione della gestione dei premi culturali, chiarezza dei criteri per l’assegnazione e della composizione delle giurie

Modello Teatro

Il pubblico teatrale dovrebbe essere considerato prezioso per gli esperti di marketing turistico

Teatro Comunale. "teatro per tutti i gusti" offrendo proposte di qualità variegate, senza dimenticare la valorizzazione delle compagnie locali.

“Musei dell'Emozione”. Visite teatralizzate e visite guidate arricchite da letture o performance con partecipazione interattiva dello spettatore.

Modello identità.

lo stesso territorio che diventa esso stesso un'opera d'arte museale, con la sua architettura e l'artigianato ancora in vita: la riqualificazione del Centro Storico di Bisceglie per rispondere alla domanda di autenticità e di personalizzazione dell'offerta turistica.

Cene di Gusto. Valorizzazione del centro storico anche attraverso il ricorso al linguaggio popolarecon promozione dei prodotti tipici locali ed enogastronomia

“I Vecchi e il Mare”. grande spettacolo popolare con effetti visivi e sonori di Video Painting, da tenersi all'interno del porto stesso, con il pubblico che guarda il mare da ogni punto

Modello intrattenimento.

Si rivolge a un target di pubblico più giovane con proposte stagionali, che affiancano e competano la grande offerta di pub, locali e punti di attrazione dei giovani nella nostra città.

Festival delle Tribute Band.festival-concorso da tenersi nei mesi estivi, in più giorni, per l'intrattenimento giovanile a costo zero.

Giochi di Ruolo dal Vivo. Attività ludica in forma teatrale quale trasposizione scala-uno-a-uno di una partita di Gioco di Ruolo, con giocatori in costume, tra stradine e luoghi del centro storico.

8. CENTRO STORICO

Agevolazioni fiscaliFavorire coloro i quali vogliano acquistare immobili nel centro storico, aprire nuove attività ed effettuare ristrutturazioni, in tempi prestabiliti e secondo modalità regolamentate.

Polizia MunicipaleCreazione di un presidio all’interno del centro storico, per la sicurezza dei cittadini e la vigilanza dei luoghi d’interesse turistico e storico artistico .

Consulta del centro storico Riportare la consulta ad un ruolo centrale dei momenti propositivi e decisionali, conferendo alla stessa maggior potere rappresentativo e consultivo.

Zona a Traffico Limitato (Z.T.L.) Revisione degli orari e nuove soluzioni per la sosta, in relazione alle reali esigenze del commercio e dei residenti.

Dehors.Regolamentazione delle strutture e della gestione dei dehors dei locali di ristorazione presenti nel centro storico.

Rete Sottoservizi. Completamento ed ampliamento della Rete di fibra ottica, gas, acqua e fogna, per favorireresidenzialità e migliorare i servizi delle strutturericettive.

Viabilità. sistemazione e ripristino del basolato nelle porzioni stradali in cui questo si presentaparticolarmente rovinato o sconnesso

Patrimonio residenziale pubblico. gli alloggi di proprietà pubblica non occupati potranno essere destinati ad un programma specifico a favore di giovani coppie.

Mura Storiche. Completamento del recupero del tratto di mura lungo Via La Marina eliminando le strutture edilizie che limitano o alterano la visibilità del Bastione di S. Paolo e della rampa Schinosa.

9. Opere Pubbliche

Costruzione del nuovo stadio e creazione della Casa dello Sport. Un nuovo stadio Comunale con adiacente Casa dello Sport, come punto di aggregazione e riferimento istituzionale per le associazioni sportive, oltre che struttura per l’accoglienza di sportivi e di atleti.

Completamento della zona 167.Costruzione degli impianti sportivi e della zona attrezzata, previsti da progetto, e realizzazione delle piste ciclabili e della segnaletica orizzontale.

Fontane pubbliche.Restauro delle fontanelle storiche dell’AQP e ripristino di fontane e fontanili di erogazione d’acqua pubblica.

Piano Urbanistico Generale.Revisione, aggiornamento e definitiva approvazione del P.U.G.

Bastione S. Martino.Realizzazione della riconversione e riqualificazione del bastione con l’effettiva realizzazione e apertura al pubblico del teatro previsto.

molo storico.Riqualificazione molo storico di levante e del faro.

strade extraurbane.manutenzione delle strade extraurbane e delle strade secondarie dell’agro con rifacimento del manto stradale con materiali e tecniche eco-compatibili

barriere architettoniche.Abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e quelle presenti su spazi pubblici all’aperto e adeguamento degli attraversamenti pedonali delle strade urbane.

Programma Integrato di Rigeneraizone Urbana (P.I.R.U.)Realizzazione del parcheggio interrato nella Zona Salnitro, attivazione del trasporto pubblico con navette ad alimentazione elettrica per il collegamento parcheggio-porto-centro città, avvio della fase esecutiva per la riqualificazione della zona di rispetto cimiteriale.

Canale acque reflue.interventi strutturali, con Regione Puglia e AQP, sul canale di deflusso delle acque reflue urbane di Corato ai fini della bonifica e riqualificazione della Lama di Santa Croce

Parcheggio pluriplano.Realizzazione di un parcheggio pluriplano a rotazione nel dismesso scalo merci della stazione ferroviaria e realizzazione dell’accesso da via Puccini.

Area mercatale.Realizzazione delle infrastrutture della nuova area mercatale prevista dal PRUACS in Via S. Martino, per risolvere i problemi del mercato settimanale svolto nel quartiere Seminario.

Aree Produttive Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzate (APPEA).promozione delle APPEA, per il miglioramento e la riconversione in chiave paesaggistica ed ecologica delle aree produttive esistenti, risolvendo le criticità riguardanti mobilità, raccolta dei rifiuti speciali, approvvigionamento energetico, gestione della acque meteoriche.

10. SOCIALE

Misure di contrasto alla povertà. Potenziamento del Piano Sociale di Zona e contributi alle fasce sociali disagiate a fronte di impiego in lavori socialmente utili.

Gli orti urbani sociali. “isole agricole”, ricavate da spazi pubblici non utilizzati ma idonei alla coltivazione. Coinvolgimento di formatori specifici, volontari, scuolee prodotti devoluti al social market o ad organizzazioni di assistenza

Social Market. Supermercato per ritiro gratuito di generi alimentari e di prima necessità in favore di persone e nuclei familiari in condizioni di disagio economico, con approvvigionamento dei prodotti mediate collaborazione con la grande distribuzione.

Centro delle famiglie. Progetto complesso per un adeguato sostegno alle famiglie in situazioni critiche (separazioni e divorzi, violenza, maltrattamenti, abusi, bullismo, difficoltà nell'accudimento dei figli) con percorsi di consulenza sociale, familiare, legale, psicologica e pedagogica.

Informafamiglie. Rete informativa per la divulgazione alle famiglie delle informazioni relative ad interventi sociali di carattere educativo, formativo, ludico-ricreativo e per l’ orientamento sui diritti, servizi, contributi, agevolazioni.

Misure a sostegno delle persone diversamente abili. Iniziative per la socializzazione, la sensibilizzazione verso i temi dell'integrazione, la gestione quotidiana delle famiglie: servizi diurni e terapia occupazionale, percorsi sportivi e vacanze assistite presso strutture adeguate, accesso alle spiagge e aggiornamento dei permessi per parcheggi, organizzazione della “giornata della disabilità”.

Misure a sostegno degli anziani. Attraverso un “Censimento dei Bisogni degli Anziani” si individueranno i casi più urgenti di sostegno al reddito e di assistenza domiciliare.

Misure a sostegno dei minori. Una politica di sostegno ai minori svantaggiati che privilegia l'affido familiare rispetto al ricovero in altro tipo di strutture.

Lotta alla Ludopatia. azioni di sensibilizzazione sui pericoli psicologici e sociali della dipendenza dal gioco con convegni e giornate dedicate.

11. Politiche Attive Giovanili

co-working. Riqualificazione e recupero funzionale di immobili comunali inutilizzati per la realizzazione di luoghi per il co-working delle start-up di giovani professionisti under 35.

Free Wi-Fi. Realizzazione di aree wi-fi gratuite nei parchi pubblici e nelle piazze, in modo da rendere l'utilizzo della rete fruibile ai cittadini ed in particolar modo ai giovani della nostra città

Multimedia Zone. Potenziamento tecnologico e implementazione degli spazi per gli studenti nella Biblioteca Comunale ed estensione dei giorni e degli orari di fruizione della stessa.

Consulta dei Giovani. Per raccogliere proposte ed idee su tematiche quali ambiente, sport, lavoro, istruzione, per le scelte amministrative che incidono sulle future generazioni.

Laboratori interattivi. iniziative in collaborazione con gli operatori culturali e del settore dell’editoria, che prevedano anche l’utilizzo di supporti multimediali e tecniche interattive, per stimolare i ragazzi al piacere della lettura

Informagiovani. Sportello che supporterà i giovani in politiche di orientamento al lavoro, allo studio, e faciliterà i rapporti con le Università e con il mondo economico.

Scuola-Lavoro. Sostegno del merito e delle giovani eccellenze della nostra città, attraverso la creazione di borse di studio e di incentivi all'imprenditoria giovanile.

12. SPORT.

Occorre valorizzare gli aspetti legati all`operatività, alla messa in sicurezza, all`adeguamento delle strutture sportive alle normative CONI e, possibilmente, anche a quelle del pubblico spettacolo.

Costruzione del nuovo stadio e creazione della Casa dello Sport. (vedi cap. opere pubbliche)

Sostegno alle associazioni sportive. Commisurazione degli incentivi alle diverse società sportive locali tenendo in considerazione anche gli sport cosiddetti minori.

Promozione e divulgazione valori dello Sport. Progetto complesso con azioni di divulgazione attività motoria e sportiva, partecipazione attiva di tutti gli allievi delle scuole con protocolli pubblico/privato tesi all’agevolazione economica a favore dei soggetti svantaggiati per l’accesso alle attività, coinvolgimento allievi in eventi che colleghino lo sport, la cultura ed il territorio

Museo dello sport. Istituzione, presso la Casa dello Sport, di una raccolta di materiale delle varie associazioni, di memorie o cimeli dei personaggi sportivi del passato e delle eccellenze odierne.

13. SVILUPPO ECONOMICO

Bisceglie Ai Biscegliesi. Indirizzo politico affinché i lavori pubblici siano affidati, nel rispetto delle normative vigenti, alle aziende di Bisceglie, che non hanno mai lavorato per la città e che sono iscritte nell’Albo Comunale delle Imprese Fornitrici.

Prodotti a Km Zero. Attuazione dellaL.R. 16/2018 per favorire l’incremento della vendita diretta dei prodotti agricoli da parte degli imprenditori agricoli, la commercializzazione dei prodotti, la costituzione dei Centri di Trasformazione di Comunità, la creazione di specifiche aree per la realizzazione di mercati riservati alla vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli.

14. Agricoltura

Gli orti urbani. isole agricole, ricavate da spazi pubblici non utilizzati, destinati alla coltivazione con metodi naturali tradizionali da parte di volontari coordinati formatori specifici

Lavoratori categorie svantaggiate. organizzazione di corsi di qualificazione e reintegrazione dei lavoratori svantaggiati (extra comunitari, disoccupati, inoccupati ecc.) per mansioni specializzate nel campo dell’agricoltura

Riduzione dell'inquinamento. definizione di un protocollo per pratiche agricole con il ricorso a tecniche eco-sostenibili per la difesa fitosanitaria ed ottimizzazione del consumi d’acqua.

Raccolta differenziata di contenitori dei fitofarmaci. servizio per la raccolta dei contenitori utilizzati in agricoltura con la collocazione di cassoni in punti prefissati e calendario prestabilito.

Masserie Didattiche. Attraverso accordi con gli istituti scolastici saranno strutturati dei laboratorididattici a cielo aperto.

Potenziamento del mercato della ciliegia. potenziamento ed ulteriore informatizzazione per fornire migliori servizi ai produttori e favorire l’incontro domanda-offerta.

15. Pesca

Sportello della Pesca.Istituzione di uno sportello dedicato ai problemi della pesca, quale punto di riferimento costante nella cura degli interessi specifici di singoli e categorie.

Pesca-turismo. Azioni per l’integrazione del reddito degli operatori della pesca con la diversificazione delle attività marinare, sviluppando progetti di enogastronomia e turismo.

16. COMMERCIO

Banca Popolare Etica. Aderesione alla Banca Popolare Etica per lo sviluppo di progetti di forte impatto sociale come il Microcredito per le piccole imprese e l'housing sociale per combattere il disagio abitativo.

Fondo “Imprese”. fondo per l’occupazione per offrire, tramite bando, un contributo di 2500 euro alle imprese che assumeranno nuovo personale con contratti di lavoro a tempo indeterminato.

Incubatore di Impresa. azioni tese al sostegno di iniziative promosse da giovani e donne per la creazione di nuove aziende, per servizi di informazione e comunicazione, per attività creative, artistiche e di intrattenimento o per attività artigianali di servizio alle imprese.

Commercio Ambulante. Controllo delle morosità ed eventuale riassegnazione delle concessioni attraverso nuovo bando comunale.

Area Multiservizi. (vedi cap. opere pubbliche)

Mercati Rionali.Realizzazione di nuove aree mercatali rionali e riqualificazione e adeguamento impiantistico-strutturale di quelle esistenti.

17. SICUREZZA E LEGALITA’

Piano della sicurezza. Adozione di un piano della sicurezza, frutto della condivisione delle esigenze del territorio e redatto in collaborazione con gli Organi competenti e con gli Istituti di Vigilanza privati.

Numero di telefono dedicato/pagina Facebook. contatto diretto telefonico o via web per interloquire con un addetto per denunciare ogni situazione di pericolo o criticità presente nella città.

Videosorveglianza a distanza. Introduzione di telecamere a circuito chiuso in zone critiche quali il parcheggio limitrofo alla stazione, il sottopassaggio ferroviario, il parcheggio “arena del mare”, il centro storico, la zona c.d. “Mocambo”, la zona c.d. “Bimarmi”, la zona Seminario, la zona S. Pietro, la zona S. Lorenzo.

Ausiliari della Sicurezza. Trasformare il 50% degli ausiliari al traffico in ausiliari della sicurezza per scoraggiare eventuali atti di violenza/commissione di reati, sulle spiagge, lungo il litorale,in Piazza Vittorio Emanuele ed altre zone sensibili

Bevande Alcoliche.divieto assoluto di vendita di alcolici dai distributori automatici e obbligo per le attività commerciali dell’uso di recipienti di plastica per l’asporto o il consumo all’esterno.

Distributori automatici “H24” . divieto di vendita di alcol ai minori di anni 18, con acquisto delle bevande previa introduzione della tessera sanitaria ed erogazione di bevande alcoliche, in contenitori non di vetro,dalle ore 16 alle ore 21.

Zona pedonali sicure. Introduzione, nelle zone di maggiore affluenza, di “varchi o colonnine divisorie” che impediscano l’accesso, in determinati orari e giorni della settimana, alle auto

“movida” estiva. Garantire adeguata sicurezza, interna ed esterna, favorendo accordi tra Comune e gestori dei locali per la presenza di steward.

Sicurezza nelle strutture sensibili. Sorveglianza diretta e videosorveglianza in scuole materne, elementari e medie inferiori e nelle strutture per anziani e disabili, per prevenire azioni di bullismo, maltrattamenti, abusi.

Illuminazione. Incremento e adeguamento dell’illuminazione pubblica nelle zone nevralgiche e periferiche con uso di nuove tecnologie a risparmio energetico.

Bike-parking custoditi. Creazione di punti di custodia per biciclette e promozione di “convenzioni” con i locali per sconti su cibo e bevande a favore di chi utilizzi la bicicletta.

Fermate trasporto pubblico. maggior sicurezza per tutti i fruitori dei mezzi pubblici gommati, nelle zone più periferiche di fermata del trasporto pubblico urbano e interurbano (es: fermata magic park, fermata Villa S. Giuseppe, Hotel Villa).

Pattugliamento zone periferiche e sensibili. convenzioni con organizzazioni di vigilanza e ambientali per un maggior controllo del territorio soprattutto nelle zone periferiche e sensibili.

Pattugliamento navette estive Presenza di vigilanti sulle navette nel tragitto centro città-litoranea, soprattutto nella fascia oraria serale e notturna

18. TRASPARENZA AMMINISTRATIVA

Comitati di quartiere. Istituzione dei Comitati di Quartiere (CdQ), con rappresentanti degli abitanti di ogni quartiere, per avanzare proposte e segnalare disagi.

Diretta Streaming delle Giunte Comunali. le riunioni di Giunta verranno trasmesse in diretta streaming sul portale istituzionale del Comune

“ti spiego il bilancio!”.condivisione con la Città, con trasmissione a mezzo web, delle risorse disponibili e delle relative voci del Bilancio comunale, in relazione alle scelte strategiche compiute dall’Amministrazione.

Lascia il tuo commento
commenti