L'intervento

Spina: «Facile urlare, difficile è risolvere i problemi»

Il Sindaco uscente passa al contrattacco e chiama le opposizioni alle loro responsabilità

Politica
Bisceglie martedì 17 aprile 2018
di La Redazione
Francesco Spina
Francesco Spina © n.c.

«Maggioranza assente», «fuga dalle responsabilità» e ancora: «regolamento di conti all'interno della maggioranza».

Sono alcune delle contestazioni mosse dalle opposizioni nel corso del Consiglio comunale monotematico di ieri convocato per discutere della vicenda dell'appalto per la gestione del servizio di igiene in città.

In aula solo 4 consiglieri di maggioranza (due quelli che fanno riferimento all'ex Sindaco Francesco Spina) e ben 7 delle opposizioni.

Ecco, allora, la chiave di lettura dello stesso Sindaco uscente Spina: «Un consiglio comunale con la minoranza nervosa e senza bon ton istituzionale. Un’occasione persa per la minoranza: con il doppio dei presenti rispetto alla maggioranza aveva la possibilità di esprimere un indirizzo vincolante. Ancora una volta, messi di fronte alle responsabilità di governo, si sono rifugiati nelle volgarità, offese e contumelie per creare confusione e sfuggire alle responsabilità. Gridare è facile, risolvere i problemi è difficile per chi non ha competenza e coraggio di decidere».

In altre parole, l'ex Sindaco ribalta la visione della seduta e chiama in causa le opposizioni cui, per la prima volta, sono state lasciate le chiavi per guidare la città senza "opposizioni" e che, a suo dire, hanno sprecato l'occasione non prendendo alcuna decisione.

Lascia il tuo commento
commenti