L'evento

​"Come il mare a Bisceglie", il grande cuore di Mario Lamanuzzi

Ecco la destinazione del ricavato della vendita del libro

Cultura
Bisceglie mercoledì 11 luglio 2018
di La Redazione
​
​"Come il mare a Bisceglie", il grande cuore di Mario Lamanuzzi © BisceglieLive.it

Fra gli spettatori, presso le Vecchie Segherie Mastrototaro, vi erano anche Gianni Casella, Enzo Amendolaggine, Sergio Silvestris, il commissario straordinario della ex Cdp Bartolo Cozzoli. Protagonisti della vita politica e, indirettamente, insieme a tanti altri rappresentanti delle istituzioni, del libro di Mario Lamanuzzi "Come il Mare a Bisceglie".

Mario Lamanuzzi, giornalista attento e scrupoloso, negli ultimi anni ha gestito un blog nel quale ha pubblicato una serie di articoli-riflessioni sulla vita pubblica biscegliese. Interventi ora raccolti in questo volume realizzato grazie anche al contributo dell'associazione "Terra e Libertà onlus" di cui Pietro Casella è uno dei soci fondatori.

Nel corso della presentazione di ieri, Mario Lamanuzzi ha anche rivelato che la destinazione del ricavato dalla vendita del libro sosterrà una serie di associazioni benefiche non solo cittadine.

«"Vorrei tanto potervi aiutare" - ha detto - è una intenzione che ognuno di noi avrà espresso in varie circostanze nel corso della vita. Una intenzione che emerge accompagnando un percorso di conoscenza e di empatia. Le associazioni e le iniziative benefiche sono protagoniste di incontri e ricordi. Ho incrociato in passato il cammino dell'associazione Pegaso quando quello di Leonardo Mancini, Maria Pia Simone, Giuseppe Misino e tutti gli altri era ancora un sogno da realizzare.

Molti anni fa ho conosciuto un bambino spaurito accompagnato alla scuola materna dai suoi genitori, un simpatico omone e una gentilissima signora che non hanno mai dato l'impressione di arrendersi davanti all'autismo del figlio e che anni dopo anzi me li sono ritrovati a svolgere con l'associazione "Un Mondo per Tutti" attività di supporto alle famiglie che vivono lo stesso problema.

L'Epass è il ricordo di don Pierino Arcieri che scriveva pensieri alti e profondi in una rubrica di Bisceglie Quindici Giorni ed è la tenacia e la competenza di una guida sicura come quella di Luigi De Pinto che insieme ad altri validissimi collaboratori ha deciso di rivoltare la struttura per rispondere ad altre esigenze del territorio come quella del diritto alla salute gratuita ed efficiente per tutti; dunque ecco il poliambulatorio "Il buon Samaritano" che ho avuto il privilegio di vedere ancora in costruzione. Lì di soldi ne servono parecchi ed è la ragione per cui ho deciso di destinare la quota più alta del ricavato. E poi si sa, "quando c'è la salute..."

Infine un piccolo pensiero ai ragazzi della Pastoral da Juventude a Santa Helena in Brasile, la località dove ha svolto l'attività di missionario don Mario Pellegrino. Sono l'unico della mia famiglia a non essere nato vicino a loro. Il legame però c'è eccome. Il mio sarà solo un minuscolo segno di riconoscenza».


Il libro (costo 13 euro) si può trovare nei seguenti punti:
  • Vecchie Segherie Mondadori via Porto 33;
  • Cartolibreria Brescia via Imbriani 179;
  • Libreria Abbraccio alla Vita via XXIV maggio 44;
  • Caffè Cova 2 via Aldo Moro 48;
  • Make Art via cardinale Dell'Olio 18.
Lascia il tuo commento
commenti