I dati

Abbandono rifiuti, sindaco Angarano: «Elevate 20 sanzioni da 500 euro, non ci fermeremo»

Il primo cittadino di Bisceglie ha diffuso un video, realizzato con le fototrappole installate in città, in cui si vedono incivili che abbandonano rifiuti

Cronaca
Bisceglie venerdì 10 agosto 2018
di La Redazione
Stop agli sporcaccioni e Bisceglie pulita
Stop agli sporcaccioni e Bisceglie pulita © n.c.

“La città, faticosamente, sta tornando ad essere più pulita. C’è ancora molto da fare, ne siamo consapevoli, ma i risultati finalmente cominciano ad arrivare. Per questo non ci fermeremo e continueremo sulla strada intrapresa. Non siamo più disposti a tollerare rifiuti in strada”. Lo ha detto il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, nella conferenza stampa sul tema dell’igiene urbana, tenutasi questa mattina nell’aula multimediale del Laboratorio Urbano, a Palazzo Tupputi.

“Stiamo utilizzando nuove fototrappole nei principali punti in cui sono frequenti abbandoni di rifiuti (ne sono stati individuati 70 in totale in tutta la Città)”, ha proseguito il sindaco Angarano. “Sono state comminate 20 multe in dieci giorni, dall’importo di 500 euro. Abbiamo avviato, di concerto con il Comandante della Polizia Locale, un monitoraggio assiduo del territorio, con appostamenti sia nelle zone periferiche che nel centro cittadino. Operatori del Consorzio Ambiente 2.0 e Polizia Locale hanno anche aperto le buste di spazzatura per verificarne il contenuto ed in alcuni casi si è riusciti a risalire ai cittadini che avevano conferito erroneamente quei rifiuti”, ha sottolineato il primo cittadino che poi ha più volte ringraziato "Ambiente 2. 0 ed i suoi dipendenti per la fattiva collaborazione nel rendere efficaci sul territorio gli indirizzi amministrativi".

“Abbiamo avviato una campagna di comunicazione con manifesti che inducono ad abbandonare le vecchie abitudini e a non abbandonare rifiuti in strada, unendo alla sensibilizzazione anche il messaggio che chi trasgredirà sarà multato. Le foto dei manifesti mostrano le prime multe elevate nei confronti degli incivili”, ha continuato il sindaco di Bisceglie, che poi ha fatto il punto sui prossimi passi a brevissimo termine. “Convocheremo gli amministratori di condominio per fare in modo che i cittadini conferiscano correttamente, utilizzando i mastelli e non lasciando solo le buste, pena contravvenzioni condominiali”, ha annunciato il sindaco Angarano. “Faremo anche una riunione con le associazioni di commercianti per fare in modo che i bidoni delle attività commerciali siano chiusi e non alla mercé di chiunque”, ha concluso il primo cittadino.

“La pulizia straordinaria della città, a tappeto, sta dando i suoi frutti”, ha dichiarato Angelo Consiglio, assessore all’igiene urbana, tracciando un primo bilancio sulle iniziative adottate. “Abbiamo superato la metà del progetto ‘Fai la differenza’, che ha previsto la divisione della città in 20 zone. C’è stato, ed è ancora in corso, con la collaborazione di Ambiente 2.0, un incremento delle operazioni di spazzamento e raccolta stradale che prevedano anche l’uso dei divieti di sosta programmata, lo spazzamento manuale e meccanizzato con l’ausilio di soffiatori per un più incisivo ed accurato livello di pulizia lungo i marciapiedi, il lavaggio e disinfezione stradale. E queste operazioni straordinarie si vanno a sommare con le attività già programmate che proseguono regolarmente. A settembre ci saranno novità per ottimizzare il servizio”.

Lascia il tuo commento
commenti