L'iniziativa presso il Castello di Bisceglie

​Castelli di Mare, un congresso di pesci immaginari

L'evento finale e i nuovi appuntamenti di "Custodi del Mare 2018"​

Cronaca
Bisceglie lunedì 16 luglio 2018
di La Redazione
​Castelli di Mare, un congresso di pesci immaginari
​Castelli di Mare, un congresso di pesci immaginari © n.c.
Si è concluso con un coloratissimo “Congresso di pesci immaginari” il percorso laboratoriale dedicato all’apprendere la tecnica della cartapesta e a mantenere sempre acceso il focus sull’importanza del mare, promosso dal CEA - ZonaEffe nell’ambito di “Custodi del Mare 2018”.

Il percorso iniziato lo scorso giugno ha visto bambini e bambine alle prese con una vera officina di cartapesta che ha di volta in volta letteralmente occupato gli spazi del Castello che si è ben prestato ad accogliere, carta, cartoncini, colla naturale, forbici, colori, pennelli ma soprattutto l’incontenibile fantasia e la voglia di inventare dei piccoli partecipanti guidati dall’esperta Valentina Vecchio, che da anni collabora con ZonaEffe e risponde, come sempre, in maniera impeccabile alle proposte dell'associazione che gestisce il Castello di Bisceglie.

Pesci inimmaginabili hanno preso vita e colore: il pesce procione, il pesce arcobaleno, il pesce zeta, il pesce lampadina, il pesce videogame, il pesce giocoliere per citarne solo alcuni, poi il teatrino del fondale marino, il polpo gigante con le sue amiche meduse al seguito, tutto realizzato in cartapesta. Le innumerevoli suggestioni che il paesaggio marino può offrire, tra realtà e leggenda, hanno accompagnato ogni momento vissuto dai piccoli partecipanti a questo percorso mensile, che ha visto indiretti protagonisti anche gli adulti, genitori e nonni in prevalenza, osservatori attenti e pazienti dei progressi creativi dei loro bambini.

Così, a chiusura di questa avventura, promossa dalla “Piccola Scuola permanente di Cultura e Tutela del Mare” attiva al Castello, bambini e bambine, insieme a una variegata comunità di adulti, si sono prodotti nella coreografica parata finale che dal Castello ha raggiunto il porto attraverso tappe intermedie nel borgo antico. Ad attendere tutti in riva al mare il Gozzetto Zara, la piccola imbarcazione scuola del CEA-ZonaEffe, che insieme a Mimmo Cormio ha simbolicamente accolto tutti i piccoli a bordo, per saldare il legame tra la terra e mare, e dare l’arrivederci alle prossime attività che vedranno protagonisti sia i bambini sia il Gozzetto Zara.

Le attività di “Custodi del Mare 2018” continueranno durante tutta l’estate. Quanti fossero interessati potranno conoscere i dettagli dei tanti appuntamenti rivolti a bambini e adulti, a prenderne conoscenza attraverso i canali web e social (cercando “castellodibisceglie” su facebook e instagram) o direttamente al Castello nelle ore di apertura al pubblico.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mimmo Sinisi ha scritto il 17 luglio 2018 alle 16:54 :

    Una cosa è certa dal giorno in cui si è insediato il nuovo sindaco, Bisceglie non sarà mai la citta turistica che tanti commercianti, imprenditori, ristoratori, albergatori desiderano. Siamo nel bel mezzo dell',estate e non si vede assolutamente nulla del nuovo corso amministrativo in atto. Quello che posso costatare è soltanto che città intorno a noi come Molfetta, Ruvo, Corato, Andria,senza parlare di Trani e Barletta, ci hanno surclassato da ogni punto di vista .È pensate che abbiamo il centro storico più bello della Puglia. Pensare che non si è in grado di chiudere al traffico va Nazario Sauro almeno il sabato sera e domenica, come si pretende che imprenditori investono in questa città Rispondi a Mimmo Sinisi