Il fatto

Blitz della polizia: 69 rapine a supermercati, farmacie e tabaccai

Nel mirino una banda che ha colpito nelle province di Bari e Bat

Cronaca
Bisceglie venerdì 11 agosto 2017
di La Redazione
Polizia
Polizia © n.c.

Dalle prime ore di stamane, a Bari ed in altre località della provincia, a Trani ed a Castel Volturno, la Polizia di Stato sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, in carcere e ai domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti dei componenti di un’associazione per delinquere finalizzata alla realizzazione di numerosissime rapine ai danni di supermercati, farmacie, tabaccai, distributori di carburante ed altre attività commerciali.

Le indagini, condotte dalla Sezione Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile della Questura di Bari, hanno consentito di accertare la responsabilità degli arrestati nella consumazione di 69 rapine commesse nell’arco temporale tra ottobre 2015 e novembre 2016.

Quattro arrestati sono finiti in carcere: altrettanti ai domiciliari.

L'inchiesta
Le indagini, coordinate dalla Procura di Bari, sono state condotte dalla Sezione contrasto al crimine diffuso della Squadra mobile della Questura di Bari. I poliziotti hanno preso in esame 315 rapine avvenute nel periodo tra ottobre 2015 e novembre 2016 e analizzato circa 600 ore di filmati regìstrati dalle telecamere di videosorveglianza.

Sessantanove i casi messi in relazione con gli arrestati, trentadue nella sola città di Bari.

Dopo i colpi le auto, prevalentemente Fiat Uno rubate, venivano date alle fiamme. Il totale del bottino ammonta a circa 80mila euro.

Gli arrestati
Sono finiti in carcere i baresi Ettore D'Amborsio, 35 anni, (già agli arresti domiciliari in Castel Volturno);Gaetano Fornarelli, 40 anni; Nicola Gismundo, 26 anni (già detenuto) e il sorvegliato speciale Nicola Valerio, 27 anni.

Arresti domiciliari per il 35enne Antonello Attanasio, nato a Conversano e già agli arresti domiciliari); Nazmi Buthi, albanese di 27 anni e già detenuto); Damiano Cassandra, barese 22enne già detenuto e Francesco Serafino, barese 42enne già agli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette