Il caso

Giocatori del Don Uva picchiati in campo: un timpano perforato e un dito fratturato

La pesantissima denuncia della società biscegliese per i fatti avvenuti a Manfredonia

Cronaca
Bisceglie mercoledì 29 marzo 2017
di La Redazione
Il Don Uva Calcio
Il Don Uva Calcio © Ufficio stampa Don Uva Calcio

«Con questo comunicato la società del Don Uva Calcio 1971 vuole fare luce sui tristi episodi di violenza verificatisi domenica scorsa sul campo del Sanctum Nicandrum Manfredonia (campionato di seconda categoria pugliese, girone A). Alcuni calciatori della compagine di casa, sin dall'inizio del match ma lontano dalle azioni di gioco, hanno volontariamente agito al fine di fare del male, provocando danni fisici di una certa rilevanza a due dei nostri. Pietro Tortora sarà costretto a sottoporsi a uno o più interventi chirurgi avendo subìto una perforazione del timpano per uno schiaffo; mentre Gianvito Mastrototaro ha riportato la frattura di un dito della mano. Ciò emerge nero su bianco dai referti del pronto soccorso».

E' quanto denuncia, in una nota, la società sportiva biscegliese. Un atto d'accusa pesantissimo. 

«Da sottolineare - prosegue la nota - che tra le due squadre non ci sono mai stati precedenti rissosi di nessun tipo, infatti, come d'abitudine del Don Uva, nel pre-partita è stato offerto alla società avversaria un omaggio come gesto di fair play e rispetto. Troviamo ingiustificabile l'atteggiamento violento ed eccessivamente nervoso dei ragazzi in questione, riconosciuto anche dallo stesso allenatore del Sanctum Nicandrum e da qualche giocatore, che, dispiaciuti, si sono scusati per quanto accaduto in campo.

Considerando anche il grave episodio di razzismo di qualche mese fa ai danni di Fonde Trawally e dal suo amico Salif, il presidente Silvestro Carbotti valuta la possibilità di non partecipare più a questo tipo di campionati, "al fine di preservare ragazzi che nella vita lavorano o studiano e scelgono il calcio per il sano divertimento e i valori che offre, tra cui, in primis, il rispetto per l'avversario". 

Non c'é molto altro da aggiungere, eccetto che domenica abbiamo perso tutti».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Rosa la Notte ha scritto il 29 marzo 2017 alle 07:56 :

    Vorrei che tutta questa notizia arrivasse sulle TV di stato e altre per far sapere il comportamento di questi "bravi ragazzi " di come si sono comportati e che non può piu succedere ok! Rispondi a Rosa la Notte

    triventi francesco ha scritto il 30 marzo 2017 alle 09:50 :

    cara signora rosa e vero che ce stato un eccesso ti nervosismo da parte di un paio di atleti che non anno mai avuto questo tipo di comportamento e oltre si vero che durante il gioco possono accadere momenti di nervosismo istintivo questo non giustifica l accaduto visto che io personalmente ho con una nota esposto le scuse e il rammarico x l accaduto Alia società don uva compagine di tutto rispetto sia sportivo sia x l accoglienza che offre alle società che ospita o chiesto scusa e avvicinanza ai due ragazzi di una pronta guarigione xi questo mando un augurio alla società e ai due ragazzi e auspico che in futuro prossimo le due società si possano incontrare x dare vita a un momento di sport e di festa . Rispondi a triventi francesco

Le più commentate
Le più lette