L'intervento

Il Consorzio Ambiente 2.0 si presenta: «Bisceglie, la differenziata ci differenzia»

Le prime parole a BisceglieLive.it dell'Amministratore del nuovo gestore del servizio di igiene in città

Cronaca
Bisceglie sabato 25 febbraio 2017
di La Redazione
Consorzio Ambiente 2.0
Consorzio Ambiente 2.0 © n.c.

Ormai la notizia è ufficiale ed ha avuto l'ulteriore conferma dalla decisione del Consiglio di Stato che ieri ha rigettato le richieste di sospensiva contro i provvedimenti del Prefetto di Bari e del Comune di Bisceglie avanzate dalla Camassambiente. Pertanto il prossimo gestore del servizio di igiene in città, che si occupa anche della raccolta differenziata porta a porta, sarà il Consorzio Ambiente 2.0 di Assiago.

Il primo giorno di lavoro a Bisceglie è già stato fissato: il 13 marzo 2017. Il passaggio di consegne, invece, avverrà nei prossimi giorni.

BisceglieLive.it ha avuto la possibilità di ospitare alcune dichiarazioni di Francesco Maltoni, Amministratore del Consorzio.

Partiamo dalle presentazioni: Ambiente 2.0…
Ambiente 2.0 è un Consorzio di imprese fondato nel 2015 per fornire servizi a un mercato sempre più competitivo al quale portare efficienza, innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale ed economicità in una logica integrata. Il Consorzio si presenta ai clienti come interlocutore unico dei suoi consorziati.

Perché “2.0”?
2.0 segna la rottura con il passato, l’evoluzione verso nuovi obiettivi. Abbiamo scelto questa espressione per il nostro nome essenzialmente per due motivi. In primo luogo perché proponiamo di superare la visione lineare del ciclo dei rifiuti, che va dalla produzione allo smaltimento passando per la raccolta e il riciclo e pianificare invece un sistema circolare dove la produzione dei rifiuti venga minimizzata da attività che intercettino i materiali da reimmettere nel ciclo produttivo e di consumo. “2.0” è poi sinonimo di innovazione tecnologica, punto di forza del nostro Consorzio e sempre presente nei nostri progetti.

Quindi Bisceglie sarà 2.0?
Assolutamente. Oggi diamo per scontata l’esistenza di siti internet e di applicazioni per dispositivi mobili per ogni nostra attività quotidiana. Abbiamo voluto che questo fosse vero anche per i nostri servizi e abbiamo predisposto una piattaforma informativa per gli utenti sempre attiva attraverso il nostro sito web www.ambienteduepuntozero.it e la nostra app “Eco2.0”, sviluppata sia per dispositivi Android che iOS. Non appena avremo aggiornato i nostri database con le informazioni relative al Comune di Bisceglie, questi strumenti saranno anche a vostra disposizione.

E per quanto riguarda i servizi di raccolta?
Prendiamo in mano il servizio di Bisceglie e proseguiamo per potenziare la raccolta differenziata porta a porta. Modifiche e migliorie verranno valutate in accordo con l’Amministrazione Comunale. Molte valutazioni sono già sul tavolo…

Insieme a Bisceglie, in quali territori siete attivi?
Siamo già presenti in Puglia con il servizio di Carovigno e in Sardegna. Attraverso la nostra principale consorziata, Energetikambiente, serviamo oltre 1 milione di abitanti in 200 Comuni dislocati in 10 regioni italiane da un capo all’altro della penisola, dal Veneto al Piemonte alla Sicilia. Alla fine di ogni anno ci piace fare il punto sui nostri risultati: nella seconda metà del 2016 abbiamo avviato a riciclo il 56% dei rifiuti raccolti nei nostri Comuni.

Oltre ai servizi di raccolta, cosa avete in programma per i cittadini di Bisceglie?
Il nostro Consorzio ha presentato al Comune un piano di comunicazione rivolto ai cittadini che partirà nell’immediato, in concomitanza con l’avvio dei servizi. Il primo obiettivo del nostro piano è arrivare in tutte le case grazie alla presenza sul territorio di facilitatori ambientali che avranno lo scopo di informare l’utenza e migliorare i conferimenti. Abbiamo condiviso con l’Amministrazione il nuovo slogan della campagna informativa che sarà presente su tutti i materiali informativi e che vi presentiamo qui in anteprima “La differenziata ci differenzia”.

Quali attività sono previste nel piano?
Abbiamo progettato una comunicazione totale, che arrivi ai cittadini attraverso canali differenti: oltre al sito web e all’app di cui abbiamo già parlato e al numero verde, abbiamo i materiali informativi contenenti le informazioni sulla corretta separazione dei materiali, che verranno riproposti anche attraverso le nostre pagine social e con il supporto dei media locali e delle loro testate, momenti di informazione dedicata ai cittadini per risolvere i dubbi che ognuno di noi ha quando si trova davanti ai cassonetti e incontri con le scuole del territorio. E poi abbiamo ancora un paio di idee in cantiere…

Possiamo avere qualche anticipazione?
Quando avviamo una nuova commessa ci entusiasma scovare le eccellenze che esso racchiude e mettere a disposizione le nostre energie. Stiamo quindi studiando due concorsi che coinvolgano da un lato le menti creative delle testate locali per promuovere la partecipazione della cittadinanza e sviluppare servizi maggiormente condivisi, e dall’altro le famiglie virtuose di Bisceglie pronte per intraprendere il loro cammino verso Rifiuti Zero e per il quale chiederemo il supporto del Movimento Rifiuti Zero Bisceglie. 

Lascia il tuo commento
commenti