Il caso

Camassambiente: «Differenziata al 60 per cento, tutto il resto è ... ironia»

La reazione dell'azienda al cortometraggio "Nel_dubbio" che sta spopolando sui social

Cronaca
Bisceglie martedì 21 febbraio 2017
di La Redazione
La differenziata a Bisceglie
La differenziata a Bisceglie © n.c.

«Ho avuto modo di vedere sul vostro portale “Nel_dubbio”, il video che ironizza sulle difficoltà a fare la raccolta differenziata. Purtroppo l’esempio di “difficoltà” preso in considerazione, cioè dove buttare una penna biro che non funziona, è stato un errore, visto che sui depliant distribuiti agli utenti è chiaramente indicato che “penne biro e pennarelli” vanno nell’indifferenziato».

Risponde così Camassambiente, attraverso il suo responsabile della comunicazione, Luciano Pallara, al cortometraggio che in questi giorni sta spopolando sui social e di cui BisceglieLive.it ha dato notizia nei giorni scorsi.

«Si riporta - scrive Pallara - il testo completo della voce “Indifferenziato”: “INDIFFERENZIATO. Si intende tutto quello che non può andare nella raccolta differenziata:  CD/DVD, oggetti in gomma, spugne sintetiche, pannolini ed assorbenti, lettiere ed escrementi di animali, mozziconi di sigarette, cenere, polvere, indumenti sporchi, rifiuti da spazzatura e composti da più materiali diversi (es. spazzole e spazzolini da denti, lamette da barba), carta oleata o plastificata, PENNE BIRO, PENNARELLI, stracci, posate in plastica, scontrini, porcellana, ceramica e terracotta.

NO! Tutti i rifiuti riciclabili e differenziabili. Pietre, inerti”.

Questo video insieme ad altri che sono circolati, nonché ai manifesti a titoli cubitali sul “Servizio che è una vera schifezza” e compagnia, fa parte di questa moda di “ironizzare” su di un argomento che invece dovrebbe essere preso molto sul serio e con spirito di collaborazione. Quindi un invito ai ragazzi di “Nel dubbio” a produrre un “sequel” dal titolo “Nel dubbio…leggere!” e a chiunque abbia voglia di dire la sua sulla differenziata a farlo con spirito costruttivo. Per il resto parlano i fatti: ad un mese esatto dall’avvio della raccolta porta a porta siamo già al 60% di raccolta differenziata e tutto il resto è…ironia».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Andrea Di Molfetta ha scritto il 21 febbraio 2017 alle 10:28 :

    Per di più leggo con estremo piacere il grande risultato che ha raggiunto l’azienda (sia come cittadino e come utente che beneficia del servizio) ..e per quanto riguarda il sequel .. potrei proporre di fare un documentario sul vostro operato. Rispondi a Andrea Di Molfetta

  • Andrea Di Molfetta ha scritto il 21 febbraio 2017 alle 10:25 :

    Il cortometraggio #nel_dubbio è "OVVIAMENTE" ironico .... nasce da un seguito di altre realizzazioni VICINE E SENSIBILI A ai temi di attualità ... Nasce a Bisceglie perchè è qui che abbiamo i natali, ma il video NON contestualizza ...quindi NON VUOLE ASSOLUTAMENTE puntare il dito .. ANZI è solo un riportare in maniera " più teatrale" uno stralcio di vita vissuto dove il visualizzatore si rivede nella domanda o nell’azione ...(O giusto sucitare un pizzico di sorriso) è un po come se avessimo voluto l’ironizzare sul fatto che il lunedì mattina sia tragico un po per tutti alzarsi e andare a lavoro.. (ma questo non vuol dire che l’andare a lavoro sia una cosa negativa)...ci spiace per il fraintndimento non voltuo...e per di più per quanto mi riguarda la raccolta differenziata l’ho sempre trovata una cosa giusta e utile e la faccio da quando esistevano in città le campane in vetroresina. Rispondi a Andrea Di Molfetta

Le più commentate
Le più lette