Bisceglie - venerdì 17 febbraio 2017 Cronaca

A Barletta

“Amoris laetitia: l’amore nel matrimonio”, incontro diocesano

Ancora una iniziativa del Movimento diocesano dei Cursillos di Cristianità

Movimento diocesano dei Cursillos di Cristianità © n.c.
di La Redazione

Partendo dalle parole del nostro Pastore Mons. Giovan Battista Pichierri e di Papa Francesco, il Movimento diocesano dei Cursillos di Cristianità (MCC) in collaborazione con le famiglie, i catechisti; le realtà associative della Parrocchia Basilica Minore Santo Sepolcro di Barletta ed altresì in sinodale sinergia anche con le comunità parrrochiali del Decanato di Santa Maria (Sant’Andrea, Santa Maria della Vittoria, Buon Pastore, Santa Lucia, Santuario Maria SS. dello Sterpeto di Barletta) promuove il terzo incontro di formazione ed approfondimento sull’Esortazione  apostolica postsinodale Amoris Laetitia di Papa Francesco sull’amore nella famiglia.

L'appuntamento è fissato per questa sera, venerdì 17 febbraio alle 19.30 presso la Basilica minore del Santo Sepolcro in Barletta sul tema “Amoris laetitia: l’amore nel matrimonio che sarà esposto dalla Coordinatrice diocesana del Movimento dei Cursillos di Cristianità Antonella Loffredo. Questo terzo appuntamento sarà una occasione per riflettere sul cuore dell’Amoris laetitia, cioè il capitolo IV, che fa brillare il diamante de “il nostro amore quotidiano”.

Questo capitolo è uno dei capitoli più innovativi in cui Papa Francesco ci offre un’esegesi esistenziale dell’Inno alla Carità di san Paolo (1 Cor 13,4-7), declinata nello spazio e nei giorni della vita quotidiana, orientata a stimolare la cura e la crescita del legame coniugale e familiare.

É una lente d’ingrandimento sull’amore che circola tra gli sposi e tra loro e i figli: dice il “nostro amore quotidiano”, fatto di concretezza e sogni, bellezza e sacrificio, vulnerabilità e tenacia, parole e silenzi, risate e lacrime, scelte e ripensamenti, gioie e fatiche, tenerezza, intimità.

Pertanto, in questo terzo appuntamento saremo aiutati a riflettere su questo prezioso capitolo che parla dell’amore matrimoniale “come un lavoro artigianale, un lavoro di oreficeria, perché il marito ha il compito di fare più donna la moglie e la moglie ha il compito di fare più uomo il marito”. Il tutto nella  consapevolezza delle trasformazioni dell’amore e nella necessità che i coniugi continuino a scegliersi, rinnovando così il loro vincolo non solo per conservarlo, ma per farlo crescere, invocando ogni giorno lo Spirito Santo affinché rafforzi, orienti e trasformi il loro amore in ogni nuova situazione.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo