Il fatto

Bisceglie vince la battaglia dell'acqua. Entro 36 mesi affinamento e distribuzione

Il progetto della Regione parte dal rafforzamento dell'impianto di depurazione. Servirà gli agricoltori che risparmieranno anche sui costi dei fertilizzanti

Cronaca
Bisceglie giovedì 16 febbraio 2017
di La Redazione
Acqua per le campagne biscegliesi
Acqua per le campagne biscegliesi © n.c.

«Siamo ad una svolta storica per la città di Bisceglie. Grazie alla lungimiranza dell'amministrazione comunale e alle opportunità messe a disposizione dalla Regione Puglia, Bisceglie ha ottenuto un finanziamento di 6.5 milioni di euro da investire per la costruzione di un collettore in grado di far riutilizzare le acque reflue in agricoltura».

E' quanto ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, nel corso dell'incontro a Palazzo Tupputi, alla presenza dell'assessore regionale ai Lavori Pubblici Giovanni Giannini.

«Grazie a questa rivoluzione - ha aggiunto il Sindaco -, gli agricoltori biscegliesi riceveranno acqua praticamente gratis per svolgere le proprie pratiche agricole. L'acqua, inoltre, attraverso lo specifico affinamento avrà qualità tali da far contenere anche i costi dei fertilizzanti. In sostanza, quindi, avremo: risparmio di acqua potabile, contenimento dei costi di gestione e delle spese per gli agricoltori, ricarica della falda, utilizzo delle acque per usi industriali e impianti pubblici (parchi, strade, etc.), arresto della salificazione e quindi della desertificazione dei nostri suoli».

«Desidero ringraziare il Presidente Emiliano e l'Assessore Giannini - ha concluso il Sindaco - che in poco più di sette mesi hanno trasformato la proposta biscegliese in un vero e proprio progetto, già dotato di risorse, che verrà gestito dal Gal Ponte Lama attraverso specifiche convenzioni con gli operatori agricoli biscegliesi».

L'impianto, è stato detto nel corso dell'incontro, entrerà in funzione entro due anni e mezzo.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette