Bisceglie - mercoledì 11 gennaio 2017 Cronaca

Il fatto

Si riparte: da giovedì tutti in classe. Stanotte tutti i termosifoni accesi

L'annuncio ufficiale al termine di un'altra durissima giornata di lavoro sul fronte della prevenzione e della sicurezza

Operatori al lavoro davanti ad una scuola per liberare gli accessi dalla neve © n.c.
di La Redazione

Si riparte. Anche a Bisceglie si cerca di tornare lentamente alla normalità dopo la tremenda ondata di gelo e neve che si è abbattuta sulla Puglia negli ultimi giorni.

La decisione era stata già annunciata ieri: da giovedì 12 gennaio le campanelle delle scuole torneranno regolarmente a suonare, segnando la ripresa dell'anno scolastico dopo la lunga pausa natalizia e dopo il supplemento dovuto alle condizioni meteo.

L'annuncio arriva direttamente dal Sindaco, Francesco Spina, al termine dell'ennesima lunghissima giornata in trincea per evitare problemi e contrattempi (così come si sono verificati nelle vicine città di Andria, Barletta e Trani che proprio oggi hanno riaperto le loro scuole): «In occasione della riapertura delle scuole - ha sottolineato Spina - sono già in funzione gli impianti di riscaldamento che rimarranno accesi anche stanotte. Si sta provvedendo anche a ripulire i marciapiedi e le aree di accesso a tutti gli edifici scoalastici».

Insomma, si sta facendo il massimo sforzo possibile per far trovare aule confortevoli e accessi liberi. Pur nella consapevolezza che qualcosa possa sempre andare storto, visto che molti edifici scolastici non sono certamente nuovissimi. Ma, in ogni caso, da Palazzo di città fanno sapere di aver allertato tutti gli operatori a disposizione per intervenire nel più breve tempo possibile.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
1 Commento
  • Luigi Binetti ha scritto il 12 gennaio 2017 alle 07:54 :
    Inizia la scuola ma le strade per i pedoni sono impraticabili , provate a camminare sui marciapiedi a via Fani
Chiudi Non visualizzare di nuovo