L'appuntamento

Il giornalista Rai Fulvio Paglialunga a Bisceglie per “Un giorno questo calcio sarà tuo”

Nell’ambito dell’iniziativa "Un caffè al Centro d'Ascolto", promossa dalla Fondazione DCL Onlus

Attualità
Bisceglie venerdì 12 gennaio 2018
di La Redazione
Il giornalista Rai Fulvio Paglialunga
Il giornalista Rai Fulvio Paglialunga © n.c.

Venerdì 12 gennaio, alle 19.00 presso la Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi, nell’ambito dell’iniziativa "Un caffè al Centro d'Ascolto", la Fondazione DCL Onlus presieduta da Lucia Di Ceglie, organizza un incontro sul rapporto tra il calcio e la famiglia.

La rassegna nasce dalla volontà precisa della fondazione DCL di organizzare momenti d'incontro tra relatori specializzati e la cittadinanza, in una tavola rotonda assolutamente informale durante la quale poter discutere di argomenti dedicati alle tematiche della genitorialità e dell’universo minorile.

L’occasione è la presentazione del libro “Un giorno questo calcio sarà tuo” ed. Baldini & Castoldi, del giornalista e autore Rai Fulvio Paglialunga, curato da Mino Dell’Orco (Gazzetta del Mezzogiorno) e Mariablu Scaringella, con l’intervento dell’allenatore Aldo Papagni.

Un giorno questo calcio sarà tuo - Giocare coincide, nella crescita di un uomo, con l'affinamento delle abilità, della sensibilità, delle emozioni. È insomma rapporto. Come quello che si stabilisce tra padre e figlio. Il calcio diventa allora uno strumento educativo, che trasporta valori da una generazione all'altra, che dà vigore all'efficacia delle regole condivise e alla magia del gioco di squadra, al tifo. È una questione quasi genetica, in fondo: è di padre in figlio che si trasmette la squadra del cuore. È di padre in figlio che si trasmette la passione.

Il calcio fatto di uomini e di storie, di passaggi della storia e di quelli sul prato verde. Il calcio sa anche unire generazioni, farle incontrare non solo sugli spalti ma anche in campo. Ci sono storie di generazioni, di uomini e calciatori, che hanno avuto come teatro lo stadio e la sfera degli affetti familiari. Otto racconti che, messi insieme, formano una unica grande storia: parlano di un calcio che a volte sottovalutiamo o che non analizziamo mai tutto insieme, quello che rappresenta un valore, un patrimonio nostro e un’eredità di famiglie. Un momento fortissimo di condivisione: quando un padre appassionato di calcio arriva a parlare di pallone con il figlio ha elevato il livello di complicità, ha reso ancora più forte il rapporto. E questo lo si comprende vivendo la propria storia, di padre o di figlio, e leggendo le storie degli altri, di padri e di figli.

Fulvio Paglialunga, giornalista e scrittore di calcio di RaiTre e RaiSport, racconta le storie dei più famosi genitori che hanno lasciato il gioco in eredità ai figli - da Cesare e Paolo Maldini a Bruno e Daniele Conti, da Jacky e Stuart Fatton a Valentino e Sandro Mazzola, da Peter e Kasper Schmeichel a Mazinho e Thiago Alcantara - fino a raccontare cosa sia oggi il pallone in Italia.

Perché il calcio italiano può risalire solo se torna a essere una cosa di famiglia, un valore.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette