venerdì 20 luglio 2012 Cronaca
Si tratta di due organizzazioni criminali operanti a sud e a nord di Bari

Operazione antidroga in tutte le sei province pugliesi, 47 arresti. Il video

Nel mirino dei carabinieri e della Procura antimafia i gruppi satelliti dei clan Parisi e Diomede

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
  • Operazione antidroga dei Carabinieri
Una gazzella dei Carabinieri
Una gazzella dei Carabinieri © n.c.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito nelle 6 province pugliesi 47 provvedimenti di custodia cautelare emessi dal G.I.P. del Tribunale di Bari su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia a carico di appartenenti a due organizzazioni criminali operanti principalmente a Sud e a Nord di Bari, ritenute "satelliti" ai clan "Parisi" e "Diomede" del capoluogo. I reati contestati sono riconducibili, a vario titolo, ad associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e cessione illecita di droga nonché detenzione e porto in luogo pubblico di armi.

Le indagini hanno evidenziato l´esistenza di consolidati canali di approvvigionamento dello stupefacente dalla Spagna e dall´Olanda ed hanno già consentito di trarre in arresto, in flagranza di reato, sedici persone e di sequestrare 36 kg di stupefacenti.

Questa notte sono entrati in azione 200 carabinieri per notificare 47 ordinanze di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari. Ricostruito il percorso di un fiume di droga “perlata”, purissima, destinata alla “Bari bene” e “gessata”, tagliata con anfetamine provenienti dall’Olanda, destinata ai consumatori della periferia della città e dei comuni limitrofi.

In tutto sono 20 le persone finite in carcere tra le quali una donna, 18 agli arresti domiciliari e 3 i latitanti. Un risultato investigativo, con più di 70 capi di imputazione e 25 indagati oltre ai 47 arrestati, reso possibile da tecniche differenti a livello di indagine che sono riuscite a leggere tra le righe anche il linguaggio criptato usato dagli indagati per ricostruire i rapporti del malaffare.

Commenta
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/16", "data_fine": "2013/12/24", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Bisceglie/cornice/CORNICE-videoservice.jpg", "href_immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Bisceglie/cornice/vol-VIDEOSERVICE.jpg", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#ffffff", "top":"105" }] }